QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Centomiglia del Garda: da oggi i primi eventi al circolo Vela di Gargnano

sabato, 22 agosto 2015

Gargnano – Da oggi scattano gli eventi della 65ª Centomiglia velica del lago di Garda. Nel week end le sale del Circolo Vela Gargnano e le strutture del grande porto di Marina di Bogliaco ospiteranno il progetto «Itaca», iniziativa promossa dalla Ail, l’Associazione Italiana Leucemie e Linfomi. Pazienti, volontari, infermieri, medici dei reparti di Oncologia ed Ematologia degli Spedali Civili di Brescia e del Borgo Roma di Verona vivranno una giornata di vela.

Ospite dell’Ail sarà il surfer (sulle onde) Fabrizio Passetti, 32enne ligure, che rappresenterà l’Italia ai primi Campionati Mondiali per atleti con protesi di supporto, in programma a settembre in California.
In contemporanea ad Itaca Il Circolo Vela Gargnano, il Comune di Gargnano, Brescia Tourism, icentomiglia Gardal consorzio Garda Lombardia, presenteranno il programma delle sfide agonistiche del mese di settembre.

Si inizierà il 29-30 agosto con il 49° Trofeo Gorla e la combinata del Super G, sabato 5 settembre la Centomiglia numero 65, che l’emittente Tv Teletutto proporrà tutta in diretta e sui Pc-tablet-telefonini con il track curato dalla azienda leader internazionale «Kwindoo».

Entrambi gli appuntamenti del prossimo week end troveranno spazio nelle sale del Circolo Vela Gargnano, nell’area relax della Marina di Bogliaco con il buffet offerto dal ristorante gargnanese «Al Grifo».
I protagonisti della Centomiglia

Le novità
Le novità più attese per la Centomiglia dei prossimi 5-6 settembre saranno il catamarano «Fifty Fitfy» e il monocarena «Tp 52-North West Garda Sailing», il 16 metri che con il nome di «Aniene-Prima classe» ha vinto tutto, o quasi, in Tirreno e in Adriatico.

Il catamarano ungherese è invece un 15 metri di lunghezza, 9 di larghezza, che arriva dal Balaton.
La particolarità è il suo piano velico, anzi la doppia velatura, montata sui due scafi. La superficie totale è di 288 metri quadrati, i due profili uniti da delle maxi crocette. La costruzione tutta in carbonio è opera del cantiere Pauger Composites. «Fifty Fifty» sarà in gara solo alla Centomiglia.

Gli avversari, nel Trofeo Giorgio Zuccoli della MultiCento, saranno gli M 32 svedesi, compreso «Hagar 3» di Gregor Stmpfl, primo nelle ultime edizioni, e «Safram», il Ventilo M 1 svizzero, costruito dalla Persico di Bergamo, lo stesso cantiere dove è nato il catamarano di «Luna Rossa» per l’America’s Cup.
«Safram» ha già vinto in Svizzera (Geneve-Rolle-Geneve e il Bol d’Or del 2013) e il Blue Ribbon del lago Balaton.

Tra i monocarena North West Garda Sailing, TP 52 firmato da Marcelino Botin, già progettista in Coppa America con Team New Zealand, avrà a bordo il 5 volte medaglia olimpica, il brasiliano Robert Scheidt, velista che da anni abita e veleggia al Circolo Vela Torbole, alla barra il veneto Enrico Zennaro, più gli skipper di Limone e Campione, Tignale.

Si confronterà con gli Open ed i Libera dei laghi europei a cominciare dal Defender uscente, il Clandesteam allungato dal cantiere Paghera di Campione ad oltre 14 metri; gli ungheresi Raffi.Ca con l’olimpico veronese Roberto Benamati, Principessa, il leggendario Grifo, affidato ai ragazzi del Circolo Vela Gargnano, il nuovo scafo alato della famiglia Bovolato (progettisti e costruttori oltre che regatanti).

Da non sottovalutare saranno le prestazioni, grazie a percorsi differenziati, degli One off Bravissima e Black Arrow firmati dal progettista Umberto Felci, monotipi leggendari come l’Asso 99 e il nuovo Melges 32.

Come gli svizzeri del Psaros 33 di Claude Fehlmann, il vincitore del 1970 e 80, e il Farr s 11 Sonnenkoning, secondo l’anno passato, oppure Cool Running, l’ Open 7.50 dell’isola di Wight, che già l’anno scorso con il suo albero alare giunse davanti a tutti i monocarena a Bogliaco.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136