QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Canottieri Sebino: 4 giovani argenti e 1 oro master alla seconda regionale d’Aloja

lunedì, 27 aprile 2015

Sebino – Con la seconda regata regionale, valida per la classifica del memorial d’Aloja, ecco finalmente in campo le giovani promesse della Canottieri Sebino che rientrano alla base con all’attivo quattro medaglie d’argento, tutte di genere femminile, affiancate dall’oro dell’unico ma esaustivo rappresentante Master.Bonomelli

La regata svoltasi domenica 26 aprile eccezionalmente nella vicina Pusiano anziché nella naturale location di Verceia causa lavori di restyling in corso da parte dei titolari organizzatori della Canottieri Retica, ha visto la presenza di 33 società che hanno creato un clima agonisticamente molto intenso, mettendo in acqua quasi 600 atleti che si sono cimentati attraverso 65 gare.

Protagoniste le categorie allievi e cadetti che vedono ritornare sul podio due atlete già in più occasioni premiate dal successo nella scorsa stagione. Si tratta di Marta Biolghini e Matilde Fenaroli che conquistano entrambe il secondo posto nel settore femminile cadetti: la prima in singolo (ma anche la prova in doppio disputata con Zoi Bolis della Idroscalo, chiusa in quarta posizione dà soddisfazione nonostante il podio mancato), la seconda in singolo 7.20.

Matilde ottiene lo stesso rilevante risultato anche nelle gare dedicate alle allieve C2, mentre la quarta medaglia – sembrano affezionati all’argento gli atleti Sebino in questa competizione – viene con l’affermazione al secondo gradino del podio di Lucia Benaglio, nuova entrata nel vivaio della società tra gli allievi B1.

La regata è stata un impegnativo campo di prova anche per Alberto Carizzoni, Davide Palumbo, Beatrice Polini e Marco Cambieri, tutti coinvolti col singolo 7.20 nelle diverse batterie dedicate agli allievi, giunti al traguardo in posizioni rispettivamente di minor rilievo ma capaci di dare il massimo nello spirito di squadra che unisce gli atleti della Sebino.

E’ però nel settore Master che si determina il risultato più eclatante per il sodalizio lovere con l’ulteriore affermazione – questa volta un oro pieno! – di Aristide Bonomelli, già campione italiano 2014 nel due senza, atleta sempre pronto a sfoderare grinta aggiuntiva in ogni occasione di confronto offerta dall’attività remiera.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136