QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Canottaggio a Lovere: al via la Sebino Sprint Cup. Il 4° Trofeo Iperauto a chiudere un anno di successo

sabato, 16 settembre 2017

Lovere – Domani, domenica 17 settembre si svolgerà a Lovere la “Sebino Sprint Cup – 4° Trofeo Iperauto”, il tradizionale evento remiero che chiama a raccolta sulle acque del Lago d’Iseo le società lombarde desiderose di scambiare esperienze e soddisfazioni di fine stagione su un campo di gara originale e sfidante sul piano agonistico, ma anche particolarmente attraente per la bellezza della location.

L’appuntamento, previsto dal calendario della Federazione Italiana Canottaggio e organizzato in collaborazione con il Comitato Regionale lombardo e il Comune di Lovere, è ormai una tradizione per il più che centenario sodalizio bergamasco, che con questa manifestazione incorona il proprio impegno quotidiano per promuovere uno sport che è veicolo di benessere, coesione e valori positivi per i giovani.

A partire dalle 9.30, gli equipaggi convenuti si confronteranno attraverso 26 gare sulle acque antistanti il lungolago di Lovere, nel tratto che va dal Palazzo Tadini al porto Turistico. Le categorie di atleti coinvolte (Allievi , Cadetti , Ragazzi, Junior e Senior open ) si contenderanno il podio – e le relative medaglie – nelle specialità 7.20, singolo, 4 di coppia, 2 di coppia e 2 senza.

Al fianco della Sebino c’è il gruppo Iperauto al quale è intestato il trofeo da consegnare alla prima società in classifica generale. Naturalmente garantita anche la condivisione delle principali istituzioni, a partire dal Comune di Lovere sempre al fianco della Sebino – anche con il coinvolgimento nel Festival dei Borghi più belli d’Italia lacustri e fluviale chiuso lo scorso fine settimana – oltre a CONI, Regione Lombardia, Provincia di Bergamo e Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi, che danno il proprio patrocinio alla manifestazione.

Con l’occasione la Sebino chiude in bellezza un anno ricco di gratificazioni, sia promozionali (settore in cui hanno pesato i training camp esteri dei prestigiosi club della Glasgow University e della St. Andrews University) sia agonistiche: tra le più importanti il terzo posto ottenuto ai Campionati nazionali Under 23 di giugno sul campo di regata della Schiranna, dal quattro di coppia ragazzi femminie.

E proprio all’insegna del canottaggio rosa si innesta nella manifestazione il ricordo di un momento che ha segnato la storia del sodalizio loverese, cioè la medaglia di bronzo conquistata ai Campionati mondiali di Copenaghen da Francesca Bentivoglio, atleta della Canottieri Sebino che fu la prima mdeaglia mondiale italiana, anticipatrice di un positivo sviluppo del canottaggio rosa in Italia.

Il memorabile successo, conseguito esattamente 30 anni fa (1987), verrrà celebrato insieme a Francesca alle ore 13, alla presenza delle autorità civili e sportive e della comunità che visse insieme a lei l’entusiasmante esperienza dei mondiali.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136