QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Camunia Rally Day: iscrizioni aperte fino a lunedì 4 maggio alla gara di Capo di Ponte. Nel 2014 al via 77 vetture

giovedì, 30 aprile 2015

Capo di Ponte – Il grande appuntamento con la 2^ edizione del Camunia Rally Day, una gara a misura di pilota in programma a Capo di Ponte (Brescia). Sono aperte le iscrizioni alla gara bresciana: il rally si correrà il 9 e 10 maggio ma c’è tempo fino a lunedì 4 maggio per inviare le adesioni. Gli organizzatori hanno apportato alcune modifiche rispetto al 2014 seguendo i consigli dei concorrenti. Si sta per concludere la lunga attesa per la seconda edizione del Camunia Rally Day, gara organizzata dalla scuderia messinese New Turbomark che vedrà coinvolta l’alta provincia di Brescia.

A poco più di una settimana dalla corsa, sono una cinquantina le richieste di partecipazione giunte presso la segreteria dell’organizzazione che, ovviamente, conta di eguagliare e superare il numero raggiunto nell’atosini poloniolinno dell’esordio ossia 77.

Confermatissimo il duo formato da Luca Tosini e Morgan Polonioli che per provare a bissare il successo del 2014 ha “scaldato” l’ambiente con la vittoria assoluta al Rally Day del Sebino dello scorso mese. Ad essi si aggiungeranno sicuramente Gianesini e Lancini, il veloce Zanga e l’esperto Cantoni, le ladies Calvi-Zollinger oltre ad altri piloti che hanno confermato verbalmente la loro partecipazione. Le iscrizioni al rally si chiuderanno lunedì 4 maggio alle 18.

Tracking Gps gratuito

Grazie ad un accordo stipulato tra gli organizzatori e la ditta fornitrice, al Camunia Rally Day sarà possibile disporre del servizio Tracking Gps gratuitamente. Invertito l’ordine delle prove: rispetto alla passata edizione il comitato organizzatore presieduto da Giuseppe Zagami ha apportato poche ma significative modifiche. Sentiti i pareri dei concorrenti, sono state invertite nell’ordine di percorrenza le prove speciali di Deria e Valsaviore: “Ci siamo accorti che la ps Deria era troppo vicino a Capo di Ponte, paese da cui anche quest’anno partirà la gara- spiega Zagami -. Vista la brevità del trasferimento, gli equipaggi non riuscivano a scaldare adeguatamente le gomme e ciò non è positivo ai fini della sicurezza. Prevenire incidenti è fondamentale per tutelare la sicurezza del pubblico e dei concorrenti”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136