QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Campionati Italiani di Km Verticale: i risultati della Vertical Nasego. Ancora Valentina Belotti! Patrick Facchini piazza il colpaccio: le classifiche

sabato, 29 aprile 2017

Casto - Ai campionati Italiani di KM Verticale di Casto (Brescia) è grande giornata per l’ex ciclista Patrick Facchini, sbaraglia la concorrenza di un parterre davvero stellare. Argento per Marco Moletto e bronzo per Hannes Perkmann che continua la sua cavalcata in testa alla Eolo Vertical Cup.

vnNella gara donne previsioni rispettate: vince ancora, ed alla grande, Valentina Belotti, mettendo in fila la sorpresa di giornata Camilla Magliano e Katarzyna Kuzminska. Nelle foto (Credit Alexis Courthoud e Marco Gulberti), alcuni momenti della competizione.

vn2Casto e la bresciana Valle Sabbia ancora grandi protagonisti per il 2° anno consecutivo. Campionati italiani assoluti, promesse, master e società di Kilometro Verticale assegnato questa mattina sul tracciato da 4,3 km di sviluppo per 1000 metri di dislivello dal capoluogo alla spettacolare Corna di Savallo.

Tutti i migliori della specialità a caccia dei titoli tricolori e dei punti per la Vertical Cup 2017 del FIDAL EOLO Mountain & Trail Running Grand Prix oltre che per la combinata con il Trofeo Nasego Lunghe distanze che sarà invece protagonista domani (domenica 30 aprile 2017).

cLa gara femminile è stata disputata per prima, con partenza alle ore 10.00 dal municipio di Casto Capoluogo per raggiungere il traguardo posto a 1.430 metri sul livello del mare. Come un anno fa le attese non erano per lei, un lungo inverno di riabilitazione da infortunio non facevano pensare ad un risultato del genere, cosi come nel 2016 la presenza di grossi nomi tra le avversarie la volevano lontana dal titolo, ma una volta ancora la bresciana di Temù Valentina Belotti, portacolori dell’Atletica Alta Valtellina ha trionfato su tutto e tutti. Vittoria e titolo italiano, l’ennesimo per una vincente nata, con un crono finale superiore alla passata edizione solo a causa di una modifica nel percorso che ha decretato un naturale innalzamento dei tempi per tutti i partecipanti. Importante comunque il distacco inflitto alle avversarie, capeggiate da quella che è davvero la sorpresa di giornata, la torinese Camilla Magliano (ASD Pod. Torino) 2^ ed autrice di prova maiuscola quanto inattesa, caratterizzata da una partenza spettacolare che ne ha fatto da subito intendere le intenzioni. x3Al 3° una solida conferma, quella della Polacca Katarzyna Kuzminska (Polonia – Atletica Canavesana) che prosegue il cammino da protagonista nella specialità dopo il 4° posto a Nasego nel 2016 e la vittoria nel Valtellina Vertical Tube 2017, prima prova di una Vertical Cup che ora la vede nei piani alti ad inseguire a pochissimi punti la Belotti. La top five si completa con il bel 4° posto di Lisa Buzzoni (Altitude) ed il 5° di Samantha Galassi (La Recastello).

xPer una conferma al femminile un upset al maschile. Già argento nel 2016, questa volta la vittoria non sfugge a Patrick Facchini (S.A. Valchiese) , l’ex ciclista professionista non ha mancato l’obiettivo solo sfiorato un anno or sono e lo ha fatto al termine di una appassionante battaglia contro i grandi nomi della specialità. La partenza aveva infatti visto la decisa azione di Hannes Perkmann (Sportler), anche lui già noto su questi schermi con il 4° posto dell’edizione 2016 e la leadership, ora ulteriormente rinsaldata, nel ranking 2017 della Eolo Vertical Cup. L’altoatesino si portava appresso un dirompente Marco Moletto (Applerun) e fino ai meno 400 metri di dislivello la fuga sembrava vincente. Bravo davvero Facchini a sferrare il proprio attacco nel momento decisivo, poco dopo il Capanno Busi, laddove il sentiero si inerpica nella sua fase più spettacolare e punta diretto alla Corna di Savallo. E’ vittoria, con un ragguardevole crono di 35’31”, perfettamente in linea con un tempo da record se consideriamo le modifiche di percorso.

Con un meteo spettacolare, che ha offerto un paesaggio da cartolina dopo le pesanti piogge dei giorni scorsi, è grandissima festa in casa della Società organizzatrice ABCF Comero, che apre nel migliore dei modi due giorni dalle fortissime tinte tricolori. A seguire le classiche sintetiche.

TOP TEN DONNE

Valentina Belotti (Atl. Alta Valtellina) 43’09” – CAMPIONE D’ITALIA KM VERTICALE 2017

Camilla Magliano (Pod. Torino)  44’08” – 2^ campionato italiano Km Verticale 2017

Katarzyna Kuzminska (Atletica Canavesana) 44’44”

Elisa Buzzoni (Altitude) 44’50” – 3^ campionato italiano Km Verticale 2017

Samantha Galassi (La Recastello) 46’42

Alice Gaggi (La Recastello) 46’45”

Angela Serena (Atl. Lumezzane) 47’21

Silvia Cuminetti (GA Vertovese) 47’34”

Nives Carobbio (Atl. Paratico) 47’59”

Eufemia Magro (ASD Dragonero) 48’20”

TOP TEN MASCHILE

Patrick Facchini (SA Valchiese) 35’31” – CAMPIONE D’ITALIA KM VERTICALE 2017

Marco Moletto (Applerun Team)  35’41” – 2° campionato italiano Km Verticale 2017

Hannes Perkmann (Sportler) 36’06” (3° campionato italiano Km Verticale 2017)

Antonio Toninelli (La Recastello) 37’09”

Francesco Puppi (Atl. Valli Brembana) 37’17”

Emanuele Manzi (US Malonno) 37’32”

Nicola Spada (Valli Bergamasche) 37’39”

Luca Cagnati (Valli Bergamasche) 37’48”

Nicola Pedergnana (Atletica Clarina Trentino – La Sportiva) 37’58”

Massimo Farcoz (ADP Pont Saint Martin) 38’02

I Campioni Italiani 2017 di categoria:

Promesse donne: Giulia Compagnoni  (Atl. Alta Valtellina)

Promesse uomini: Alberto Vender (SA Valchiese)

Master donne : A: Valentina Belotti (Atl. Alta Valtellina), B: Nives Carobbio (Atl. Paratico), C: Valentina Bottarelli (Atl. Lumezzane)

Master Uomini : A: Emanuele Manzi (US Malonno), B: Davide Milesi (Atl. Valle Brembana), C: Flavio Mangili (Runners Bergamo)


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136