QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Calcio, Serie D: il Darfo Boario strapazza la Virtus Bolzano (4-0). Tabellino

domenica, 4 settembre 2016

Darfo Boario – Il Darfo Boario batte la Virtus Bolzano per 4-0 e mostra tutto il suo valore e gli obiettivi stagionali. Al Comunale di Darfo i camuni hanno superato agevolmente gli avversari altoatesini, in formazione largamente rimaneggiata grazie ad una gara caparbia dove si sono messi in mostra Forlani, Mattei e Ademi, quest’ultimo autore di una doppietta. Domenica il grande match al Brianteo di Monza (i brianzoli hanno schiacciato al debutto il Lecco per 5-0) e in quell’occasione si vedrà il vero valore del Darfo Boario.

Darfo Boario 1

IL TABELLINO 

Darfo Boario- Virtus Bolzano 4-0
DARFO BOARIO (4-3-3): Tognazzi; Filippi, Kamal, Bakaioko, Mingardi; Forlani, Arioli (33’ p.t. Zanardini) , Panatti; Ademi (35’ s.t. Pià), Serlini (23’ s.t. Mattei), Galelli. All. Del Prato. A disp.: Poetini, Guarnieri M., Borroni, Perderzoli, Pinato, Nibali
VIRTUS BOLZANO (4-4-2): Tenderini; Conci, Kiem, Zentil, Danieli; Clementi (45’ s.t. Koni), Scudier (10’ s.t. Cremonini), Kaptina, De Simone; Timpone, Hofer (41’ p.t. Coulibaly). All. Lomi. A disp. Scuttari, Conci G., Maron, Boldrin, Tessaro, Melluso
MARCATORI: 11’ p.t. Forlani (DB), 32’ p.t. e 33’ s.t. Ademi (DB), 36’ s.t. Mattei (DB)
NOTE: Pomeriggio caldo, trecento spettatori presenti al Comunale di Darfo. Angoli: 7 a 3 per la Virtus Bolzano. Ammoniti: Coulibaly, Kaptina, Timpone.

LA CRONACA
La gara parte subito forte con la Virtus Bolzano all’attacco, poi all’8’ il Darfo Boario ci prova Panatti con una fiondata da 35 metri che Tenderini osserva finire sul fondo. I padroni di casa, in due minuti, si propongono prima con il tiro di Kamal (9’) e, successivamente, con il gran tiro di Forlani sul quale c’è la grande risposta di Tenderini. Il Darfo vede premiati gli sforzi all’11’ quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, l’estremo bolzanino rintuzza la parabola deviandola fuori area, spazio in cui si trova l’indisturbato Forlani che insacca con un tiro di prima intenzione. La Virtus Bolzano prova a reagire ed al 15’ su angolo battuto da De Simone, la palla spiove in area dove c’è in agguato Hofer il cui tiro è respinto dal portiere Tognazzi, sulla corta deviazione c’è il guizzo di Timpone che si vede rimpallare la traiettoria dal corpo dell’estremo bresciano. Al 21’ fraseggio Kaptina-Clementi, velo di Hofer per l’accorrente Timpone che però non arriva in tempo per la deviazione. Il Darfo riparte e al 32’ raddoppia: cross di Forlani, la sfera arriva ad Ademi che insacca di testa.  La scena si ripete al 40’ quando Kaptina conquista palla a centrocampo e con un passaggio centrale, scatena la corsa di Hofer che, questa volta, viene strattonato in area di rigore da un difensore. L’attaccante cade a terra e rimane contuso, tanto che mister Lomi provvede a sostituirlo con Coulibaly.

Nella ripresa la Virtus Bolzano riparte con piglio ancora più deciso. Al 10’ Cremonini detta per Coulibaly il cui tiro centrale è deviato in acrobazia da Tognazzi. All’11’ ancora Coulibaly in evidenza: l’attaccante si destreggia efficacemente ai limiti dell’area di rigore, esplode un gran destro di ma il suo tiro finisce fuori di un niente. Due minuti dopo Danieli effettua un cross a spiovere per Zentil, il cui colpo di testa non spaventa Tognazzi. La Virtus Bolzano produce un forcing che frutta soltanto due calci d’angolo, ma pochi spunti davanti a Tognazzi. Il Darfo allenta la pressione al 21’, con il contropiede di Servini che detta per Zanardini sul quale rinviene la difesa bolzanina. Al 25’ c’è la conclusione, dalla lunghissima distanza, di Kaptina con la palla che sorvola la traversa della porta difesa da Tognazzi. Al 27’ grande giocata di Galelli che, dopo aver saltato Danieli, serve Ademi, il quale, seppur pressato da Zentil, calcia sicuro indirizzando la palla di pochissimo lontana dal palo della porta difesa da Tenderini. Al 28’ traversone di Clementi per Timpone la cui girata è deviata in angolo. Il Darfo Boario chiude la gara al 33’ con la doppietta di Ademi, che appoggia in rete di petto il preciso cross di Mingardi. Il Darfo Boario serve il poker al 36’ con il proietto dai venti metri scagliato da Mattei che beffa Tenderini. Ad un minuto dal termine il portiere Tognazzi strozza in gola l’urlo del gol ai tifosi bolzanini, volando a deviare in acrobazia il tiro di Clementi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136