QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Calcio: i ragazzi della Fersina Perginese in amichevole con Juventus e Torino

mercoledì, 11 maggio 2016

Pergine – I ragazzi della Fersina Perginese in amichevole con Juventus Scuola Calcio e Torino FC. Due giorni indimenticabili nella città della Mole per gli atleti della Fersina Perginese che, seguiti da ISS – Individual Soccer School, sono stati invitati ad una due giorni di calcio eccezionale.

A Torino, grazie ai risultati ottenuti dai ragazzi under 11 seguiti dalla Scuola di Calcio Individuale, uno dei due partner tecnici della ASD Fersina (l’altro è il Chievo Verona), i giovani gialloneri hanno avuto la possibilità di affrontare le rappresentative ISS del San Paolo Sassari (Sardegna), del Neugries di Bolzano, della Tyrrenium Sicilia e le fortissime squadre pari età di Torino FC e della Juventus Scuola Calcio.

edited_1462801856764

Una opportunità, magistralmente diretta dai coordinatori torinesi della ISS, che i ragazzi difficilmente dimenticheranno: incrociare avversari con le maglie di squadre che fanno parte dei sogni di ogni piccolo calciatore e confrontarsi con realtà così diverse dalla nostra, sono esperienze che serviranno (e non poco ) alla crescita (già importante) degli atleti perginesi.

Il tutto confortato dal fatto che pur essendo evidente (emozione a parte), la differenza di valori è risultata meno marcata rispetto a quanto si possa immaginare (un 3-3 con i pari età della Juventus Scuola Calcio lo testimonia), grazie a tutto il lavoro che in maniera sempre più capillare la ASD Fersina Perginese , con l’indispensabile l’aiuto degli istruttori ISS e del Chievo Verona, sta facendo e continuerà a fare nelle stagioni a venire.

Le amichevoli sono i primi frutti di una collaborazione, quella con scuola calcio torinese, che ha visto crescere tecnicamente tutti i giovani atleti del Fersina e che, al pari dell’affiliazione tecnica con il Chievo Verona (ricordiamo che ASD Fersina è per la società veronese il primo Top Club del Trentino), sarà estesa anche in maniera omogenea estesa anche a tutte le altre categorie sin dalla prossima stagione.

edited_1462801818762

La vittoria del Torneo Nazionale di Bellaria la scorsa estate, le prime posizioni conquistate nei primi tornei di questa stagione (2 posto a Verona e 6 a Feltre dietro a corazzate come Atalanta, Bassano, Padova, Venezia , e Vicenza) sono la conferma dell’ottimo lavoro svolto dal nuovo direttivo della società perginese.

Non un semplice accordo quello che lega la società perginese al Chievo quindi, ma una collaborazione tecnica che consente alla A.S.D. Fersina Perginese di organizzare corsi di formazione presso la propria sede attraverso tecnici Chievo ai propri allenatori e per quelli del territorio di riferimento, ad essere costantemente seguiti, attraverso le visite degli allenatori clivensi, sulla formazione del settore giovanile e sulla metodologia applicata durante gli allenamenti.

Nel corso dell’anno, sono già stati effettuati diversi stage di monitoraggio sulle competenze acquisite dai giovani calciatori presso la sede del settore giovanile, al Centro Sportivo Bottagisio, sede storica del ChievoVerona.

Fersina 3

Proprio la crescita tecnica del ragazzo è al centro del progetto del nuovo corso della Fersina, difatticon risultati importantissimi e tangibili ottenuti dalle squadre dei pulcini della squadra perginese, primi fruitori delle lezioni erogate da un altro partner importantissimo per la Fersina: ISS Individual Soccer School.

Individual Soccer School è una scuola di tecnica calcistica il cui lavoro è finalizzato al perfezionamento della crescita del giovane calciatore.

ISS (Individual Soccer School) punta a sviluppare un discorso tecnico parallelo rispetto a quello che ogni club sviluppa e porta avanti nel suo interno. Dopo un attento scouting, analizza le principali lacune del ragazzo che avranno la priorità senza tralasciare il perfezionamento del proprio bagaglio tecnico. Quindi esegue un vero e proprio lavoro analitico, cioè va a correggere e a perfezionare ogni singolo movimento, postura, gestualità del giovane calciatore. Tutto ciò attraverso la professionalità e soprattutto la capacità di dimostrazione del gesto da parte degli istruttori. Questo perché l’esperienza dice che un ragazzo apprende più velocemente se vede eseguito più volte il gesto correttamente e a sua volta lo ripete più volte. Importantissima è la tecnica coordinativa, dove istruttori laureati SUISM, con un passato da calciatori, lavorano sul ragazzo per far si che corsa, postura, gestualità siano corretti per migliorarne il gesto tecnico.

edited_1462801918156 (1)


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136