QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Caiolo: attesa per la festa dell’aria, volerà anche il campione Luca Bertossio

giovedì, 31 agosto 2017

Caiolo – Tutto pronto per la festa dell’aria che si terrà il 9 e 10 settembre. La manifestazione si terrà presso l’aviosuperfice di Caiolo (Sondrio).  Una grande festa a tema aeronautico, e non solo dato che il weekend sarà pieno anche di buona musica, che prevede esibizioni acrobatiche e colorate su diversi mezzi.

Gli aspiranti piloti potranno avvicinarsi ai mezzi accompagnati dagli istruttori o dallo staff della scuola per poter vedere da vicino la realtà di questo spettacolare mondo. Sarà la giusta occasione per provare l’emozione del volo a bordo di diversi velivoli ed assaporare la peculiarità di ciascuno.

Luca Bertossio 10

L’evento è stato ideato per trascorrere una giornata in aeroporto, tutti insieme, cercando di trasmettere la passione del volo che lega tutte le persone che lavorano in aeronautica e tutto il pubblico interessato in questo evento.

Durante la “Festa dell’Aria” verranno aperte le iscrizioni al nuovo corso della scuola di volo di Aero Club Sondrio.

Anche quest’anno ci sarà la presenza di Luca Bertossio, campione del Mondo di Acrobazia in Aliante categoria Avanzata nel 2012 con 4 ori, vice campione del Mondo nel 2015 con 2 Argenti e 1bronzo, terzo assoluto nei Mondiali del 2017 con 2 Bronzi e 1 Argento, campione Olimpionico nel 2015 con 2 ori e 2 bronzi.

Luca Bertossio vola con l’aliante Swift S1 (nella foto), un velivolo da 10g circa e dalla velocità massima di 290 Km/h eseguendo figure e sequenze mozzafiato facendo scintillare il cielo alla sera e utilizzando i fumogeni colorati di giorno. Per la prima volta in Valtellina ci saranno i Paramotoristi Audaci, team di piloti legati da grande amicizia e passione per il paramotore. Il loro programma sottolinea gli aspetti romantici di questa disciplina, attraverso lente figure accompagnate da un sottofondo musicale.

Il gruppo, che ha iniziato quasi per caso a realizzare delle coreografie in volo, è stato scoperto dall’ex comandante delle Frecce Tricolori, il colonnello Alberto Moretti. Il loro nome è nato nel 2008 quando, l’ex colonnello, li ha invitati ad esibirsi all’Air Show sul lungo mare a Trieste, dove l’atterraggio era previsto sul Molo Audace. Da allora, partecipano ad importanti raduni e spettacoli dell’aria.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136