QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Biathlon, seconda tappa della IBU Junior Cup in Val Martello: vincono Kryukov e Pantova. Risultati e classifiche

sabato, 19 dicembre 2015

Val Martello – Promessa mantenuta! Luca Ghiglione e Carmen Runggaldier oggi hanno regalato il podio agli appassionati italiani di biathlon, con due ottimi terzi posti nella seconda giornata della IBU Junior Cup in Val Martello (BZ), mentre Paolo Rodigari fa la voce grossa in Alpen Cup, terzo pure lui.junior women biathlon

È stata la giornata dei russi tra i maschi, tre nei primi cinque, con uno strepitoso Evgeny Kryukov davanti a Viktor Tretiakov e con Viktor Plitcev quinto.

Tra le donne spicca il Kazakistan con Arina Pantova che ha sfruttato le sue splendide performances al tiro mettendosi dietro per un soffio la bielorussa Darya Blashko.

Stesso copione di ieri sul bel palcoscenico altoatesino dello Stadio del Biathlon in alta Val Martello, con piste innevate a puntino anche se l’assalto dei 450 biathleti delle due intense giornate e le temperature primaverili hanno bistrattato la neve, soprattutto nel pomeriggio con la gara femminile.

I russi, completamente a digiuno venerdì, oggi davvero hanno stravolto i pronostici. Ghiglione è stato l’unico nei primi 35 a centrare tutti i bersagli, i russi Kryukov e Tretiakov hanno sbagliato entrambi il tiro in piedi, ma sugli sci sono stati delle autentiche saette e così il cuneese ha dovuto inchinarsi. Ma la sua gara è stata straordinaria: “Una gran giornata – ha detto Ghiglione alla fine – è andata bene al tiro, la neve era molto lenta quindi sugli sci ho fatto più fatica rispetto a ieri, comunque tutto sommato un buon risultato perché la scorsa settimana non stavo bene, avevo l’influenza e non sono riuscito a dare il massimo. Sono soddisfatto per questo primo podio nella IBU Cup junior, visto che ci sono molti concorrenti di alto livello”. Mettersi dietro il tedesco Reiter e l’altro russo Plitcev è stata un’impresa.

Tra le donne, che gareggiavano sulla distanza Sprint dei 7,5 km contro i 10 km dei maschi, Arina Pantova ha costruito la vittoria al poligono. Due sessioni di tiro perfette, senza sbavature, invece la Blashko ha sbagliato nel tiro in piedi e la Runggaldier ha iniziato con un errore da terra, poi si è ripresa e non ha sbagliato più nulla. Soddisfatta e finalmente sorridente la poliziotta gardenese: “Oggi è andata bene, è arrivato il podio anche se sugli sci ero abbastanza stanca, ma adesso arriva il Natale e potrò riposare e recuperare le energie per le prossime gare. La neve nelle curve oggi non teneva molto, ho visto che tante sono anche cadute, a me è andata bene e anche alle altre italiane. Ora l’obiettivo è andare avanti così sugli sci, magari cercare di sparare meglio ed essere costante al poligono”.

Si difendono bene anche Ginevra Rocchia, (14.a) e Rachele Fanesi (18.a) che hanno centrato l’obbiettivo di entrare nelle venti.

Anche oggi si gareggiava pure per il circuito Alpen Cup, da dove è arrivato un altro podio azzurro nella gara Junior col livignasco Paolo Rodigari terzo alle spalle dei tedeschi Weick e Schmuck. Nella categoria Youth II acuto dell’Austria con Sebastian Trixl che si è messo alle spalle il tedesco Gross e lo sloveno Znidarsich. Passerella tutta tedesca tra i senior con Rees che ha concesso il bis dopo la vittoria di ieri e con Nawrath che ha invertito la posizione della gara di venerdì con Horn.

Tra le donne è stata una autentica passerella tedesca con Anna Weidel (Junior), Sophia Schneider (Youth II) e Sarah Wagner (Senior) a dominare.

Diverse le cadute in discesa nella gara femminile, con la turca Zilan Oztunc che ha fatto preoccupare, ma alla fine tutto si è risolto al meglio.

Il successo di questa due giorni all’insegna del biathlon era scontato, del resto l’esperienza e la tradizionale organizzazione di alto livello della ASV Martello guidata da Georg Altstaetter avevano suggerito all’IBU di trasferire la gara di Arber proprio in Val Martello. Quella in corsa sarà una stagione intensa, che culminerà ai primi di marzo con la prova finale della attesa IBU Cup. Le piste, perfettamente agibili, sulle distanze 3,3, di 2,5 e di 2 km sono sempre più richieste da atleti e team di tutto il mondo.

Junior Men 10 km

1 KRYUKOV Evgeny RUS 27:57.7; 2 TRETIAKOV Viktor RUS 28:04.6; 3 GHIGLIONE Luca ITA 28:33.0; 4 REITER Dominic GER 28:34.1; 5 PLITCEV Viktor RUS 28:43.6

Junior Men Alpencup 10 km 

1 WEICK Erik GER 29:01.0; 2 SCHMUCK Dominic GER 29:16.7; 3 RODIGARI Paolo ITA 29:54.8; 4 GRAF Matthias GER 31:19.9; 5 DI SOPRA Marco ITA 31:21.9

Senior Men Alpencup 10 km 

1 REES Roman GER 27:58.7; 2 NAWRATH Philipp GER 28:14.7; 3 HORN Philipp GER 28:39.2; 4 ROMBACH Lukas GER 28:57.6; 5 DONHAUSER Johannes GER 29:02.0

Youth II Men Alpencup 7.5 km 

1 Trixl Sebastian AUT 22:23.1; 2 GROSS Simon GER 23:00.3; 3 ZNIDARSIC Nace SLO 23:22.0; 4 RIETHMÜLLER Danilo GER 23:31.0; 5 BOVISI Sandro SUI 23:34.6

Junior Women 7.5 km Sprint

1 PANTOVA Arina KAZ 24:50.3; 2 BLASHKO Darya BLR 24:54.0; 3 RUNGGALDIER Carmen ITA 24:57.7; 4 BOEMMEL Anna GER 25:08.9; 5 TKADLECOVA Anna CZE 25:16.8

Junior Women Alpencup 7.5 km

1 WEIDEL Anna GER 25:00.8; 2 HETTICH Janina GER 25:20.5; 3 SCHERER Stefanie GER 26:37.9; 4 SCHRÖTTER Verena GER 26:41.4; 5 HERR Anne GER 27:16.3

Senior Women Alpencup 7.5 km

1 WAGNER Sarah GER 25:34.5; 2 SIEMONEIT Anna GER 25:53.1; 3 NEUNER Anna GER 26:00.4; 4 HEINRICH Marie GER 27:21.3; 5 Düringer Ramona AUT 28:59.6

Youth II Women Alpencup 6 km

1 SCHNEIDER Sophia GER 20:52.6; 2 VOIGT Vanessa GER 21:03.8; 3 VOZELJ Tais SLO 21:23.0; 4 HANSES Lena GER 21:25.8; 5 SAUTER Marina GER 21:31.6


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136