QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket: a Riva del Garda il Bayern detta legge nell’amichevole con Trento

giovedì, 25 agosto 2016

Riva del Garda – Un lungo minuto di silenzio e di partecipazione al dolore delle popolazioni terremotate: poi solo applausi, canestri, spettacolo. Seppur ad inizio stagione, Bayern e Dolomiti Energia Trentino regalano sprazzi di qualità in un PalaGarda praticamente esaurito. Il Garda Trentino, paradiso dello sport outdoor, non dimentica le sue radici cestistiche raccogliendo intorno al parquet di Riva un pubblico appassionato e competente: sicuramente questa è una piazza che meriterebbe grande basket molto più di una volta all’anno (Photo Roberto Vuilleumier).bayern basket

Insomma, il “friendly match” è un successo anche stavolta. Ed anche stavolta, come lo scorso anno, è il Bayern ad imporsi (82-71) dopo una settimana di ottimo lavoro al clima ideale dell’alto Garda. “Una vittoria che conclude una settimana perfetta, siamo stati benissimo, un luogo bellissimo, un’ospitalità perfetta”, il commento di Bryce Taylor, capitano della squadra tedesca. Confermando di avviarsi ad una stagione di vertice, i rossi di Baviera costringono Trento ad inseguire tutta la partita senza però riuscire mai a rimettere in discussione il risultato.

In vista dell’arrivo del nuovo allenatore Sasha Diordjevic, reduce dalle glorie olimpiche di Rio (sarà a Riva domattina, venerdì, per la sua prima conferenza stampa), il Bayern regala momenti di bel gioco sulla spinta dell’entusiasmo portato dai nuovi acquisti. Una partenza sprint dei bavaresi e subito un 10-2 che non scoraggia la Dolomiti Energia: ancora troppo imprecisi nelle conclusioni i ragazzi di Buscaglia, il nuovo americano Hogue si prende spesso la responsabilità della conclusione e risulta il più efficace, ma alla fine del primo quarto Trento comunque si trova sotto di sei (20-14)

I ragazzi dell’Aquila fanno circolare meglio la palla ma sono troppo imprecisi ed il divario aumenta nel secondo quarto (29-16 al 13’) con un Bayern che lentamente prende il sopravvento anche ai rimbalzi. Un nuovo acquisto, David Lighty, prova a dare la sveglia ai trentini con una doppia realizzazione che avvicina le due squadre (31-23 al 17’), ma il Bayern è decisamente più in palla ed a metà partita il divario è di 13 punti (43-30 a favore dei bavaresi).

Il Bayern fa lievitare il  vantaggio all’inizio del terzo tempo (46-30 al 21’), poi Trento si scuote e diventa anche più efficace sotto i tabelloni, 53-43 al 26’: ma il fiato è corto, Forray & co. incappano in un nuovo black-out, il Bayern sale fino a +20 al 28’ (65-45).

Chiuso il terzo quarto avanti 67-49, il Bayern gestisce senza troppa fatica l’ultima porzione di partita, la Dolomiti Energia cerca di recuperare palloni con il pressing, tuttavia il Bayern mantiene sempre gli avversari a distanza di sicurezza e porta a casa il match senza affanno. In compenso è di Trento il miglior realizzatore della serata: Dustin Hogue con 20 punti. “Comunque un buon esame dopo pochi giorni di preparazione – commenta il coach Buscaglia – i presupposti per fare bene ci sono tutti”.

FC BAYERN MUNICH-DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  82-71  (20-14; 23-16; 24-19; 15-22) – Bayern Munich: Beyschiag, King 5, Weidemann, Lucic 9, Djedovic 12, Redding 7, Balvin 11, Kovacevic 3, Gavel 2, Ogunsipe, Booker 12, Jallow, Kleber 11, Taylor 10. Dolomiti Energia Trentino: Bernardi, Craft 2, Johndre 6, Baldi Rossi ne, Moraschini 9, Forray 5, Flaccadori 9, Lovisotto 7, Hogue 20, Lighty 13, Lechtaler. Arbitri: Nicola Ranaudo, Stefano Del Greco, Roberto Begnis. Spettatori: 1300


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136