QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Aprica: la torch run ha acceso lo spirito degli Special Olympics

venerdì, 27 gennaio 2017

Aprica – La torch run ha acceso ad Aprica (Sondrio) lo spirito degli Special Olympics. La fiaccola degli Special Olympics è transitata per Aprica  alla volta di Bormio, dove tra qualche settimana si terranno gli Special Olympics.

Un gruppo di atleti, con alla testa il tedoforo, seguiti dal sindaco Carla Cioccarelli, dagli amministratori locali, dal maresciallo dei carabinieri, da alcuni maestri di sci, da alcune classi medie, elementari e materna sono partiti da Mavigna e sono approdati in piazza Negri, davanti al municipio, dove si è svolta la breve ma intensa cerimonia d’accensione del fuoco sul tripode e di saluto delle autorità.

Hanno preso la parola, il sindaco Carla Cioccarelli, il parroco don Claudio Rossatti e il dirigente scolastico Maurizio Gianola. Tutti hanno avuto parole d’affetto e augurio per gli speciali atleti che saranno coinvolti nello svolgimento delle competizioni in un sano spirito sportivo e ricreativo. Toccante la formula di rito, pronunciata dall’aprichese Roberto Stampa: “”Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze””. Molto belli i cartelli portati dai bambini delle scuole, che li avevano preparati con le loro insegnanti nei giorni scorsi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136