Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Aprica, estate 2020 all’insegna della natura

sabato, 30 maggio 2020

Aprica – Estate all’insegna della natura. La località di Aprica (Sondrio) è pronta a proporre un’estate all’insegna della natura con panorami mozzafiato, percorsi adatti a tutte le età e tante attività pensate per la famiglia. Foto di Davide Negri.

Aprica - panorama - foto credit Davide NegriLe Alpi lombarde si prestano in particolar modo ad attività che possano essere praticate in ampi spazi verdi, in autonomia. Aprica, con il suo territorio a cavallo tra la Valtellina e la Valle Camonica, rappresenta una delle mete più gettonate per la prossima estate. L’avvio ufficiale della stagione è dato per il weekend con il ponte del 2 giugno mentre l’apertura degli impianti di risalita è prevista per metà mese.

Per questa estate, particolare attenzione è stata rivolta alla sentieristica con il progetto “LiberaMente nella natura” che, in collaborazione con la vicina Corteno Golgi (Brescia), ha preso il via questa primavera. L’iniziativa ha messo a sistema una rete di sentieri e sono stati privilegiati quelli adatti a tutti gli escursionisti, specialmente a famiglie con bambini. È stata ideata su questi sentieri una nuova segnaletica anche multimediale, per favorirne l’accesso in libertà e sicurezza. Punti panoramici attrezzati per selfie, tante nuove aree picnic e barbecue lungo o all’arrivo dei percorsi, informazioni e curiosità sui luoghi che circondano il paese sono alcune delle novità per chi percorrerà i primi 20 sentieri selezionati per l’avvio di questo programma che pone l’attenzione alla fruizione del territorio naturale circostante. Alcuni dei percorsi, inoltre, hanno subito degli interventi per un migliore accesso anche alle mountain bike e e-bike.

Un pensiero speciale è rivolto ai bambini che, tra le tante attività ludico-didattiche pensate per loro, avranno la possibilità di divertirsi nei boschi grazie ad una curiosa caccia al tesoro che spazia dal paese fino ai rifugi.
Sempre nell’ottica di agevolare l’outdoor in autonomia, Aprica ha aderito ad una nuova promozione delle valli e delle tante aree naturalistiche, prediligendo quelle abitualmente meno battute, promossa dal portale provinciale Valtellina.it. Grazie a questa collaborazione ci sarà la possibilità di conoscere e fruire di luoghi incantevoli poco conosciuti.

Altra novità dell’estate sarà la “Aprica Guest Card”, che garantirà a chi soggiornerà presso le strutture ricettive una serie di sconti e ingressi omaggio per usufruire di tutte le proposte turistiche del paese e dei territori limitrofi. All’interno delle proposte non poteva mancare l’Osservatorio Eco-faunistico Alpino di Aprica che, con la visita ai due nuovi “ospiti”, i già famosissimi orsi Buya e Medo, e il nuovo Ottagono della Natura, rappresenta anche per quest’anno una delle maggiori attrattive da non perdere.

Rimanendo invece ad Aprica le contrade storiche Santa Maria, San Pietro e Dosso, ricche dei murales realizzati negli anni da Alcide Pancot, saranno valorizzate grazie ad un progetto che descrive in maniera multimediale i percorsi tra i diversi dipinti, rendendoli più accessibili anche senza visita guidata. Via Europa sarà chiusa al traffico auto da giugno, permettendo a chi passeggia di godere dell’area pedonale fin da subito.

Gli eventi, che da qualche anno fanno da traino al calendario estivo di Aprica e che erano molto apprezzati dagli ospiti della località, vengono ripensati nell’ottica di migliorarne la qualità. Più che eventi, si avranno tante attività e appuntamenti di musica, cultura, enogastronomia e conoscenza della natura e delle ricchezze del territorio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136