QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ancora Roberto Turchetto a Predazzo Show Jumping: il novarese vince il Premio Videoexpress

martedì, 8 luglio 2014

Predazzo - Cambia il meteo a Predazzo Show Jumping, ma non il protagonista assoluto, ovvero il cavaliere di Borgomanero Roberto Turchetto, che in sella ad Abracadabra si è aggiudicato la gara più importante del Concorso Nazionale B a quattro stelle, in una giornata caratterizzata dalla pioggia battente.

Il binomio ha infatti vinto il premio Videoexpress – Nonsolografica della categoria C135 a fasi consecutive, grazie ad una prestazione senza alcun errore nel percorso di 13 ostacoli e, soprattutto, con un tempo particolarmente basso, di soli 26 secondi e 5 centesimi.

Continua, dunque, il momento magico di Turchetto alla 10 Giorni Equestre, visto che in quattro giorni di gare per ben tre volte si è aggiudicato la competizione più prestigiosa. Le prime due in sella a Baretto, in questa occasione con Abracadabra, candidandosi anche ad un ruolo da protagonista nel prestigioso Derby di domenica prossima, la gara più importante del weekend.

In piazza d’onore, a solamente 82 centesimi dal binomio leader, ha chiuso il bergamasco di Casnigo Enrico Maria Frana su Z. Un binomio particolarmente affezionato alla 10 Giorni Equestre di Predazzo, viste le numerose presenze sia dell’ex carabiniere con i cavalli della propria scuderia, sia di Z. a lui montato nelle ultime stagioni.

Terza posizione per il comasco Silvano Graziotti su Bubba, che ha accusato un ritardo di 4 secondi e 16 centesimi da Turchetto. Seguono in classifica Paolo Paini su Clodia Csg, Mauro Ferrari su Buminka e Annabella Nitti su Cancun. Fra i partecipanti al Premio Videoexpress – Nonsolografica anche la figlia del patron della Diesel Asia Rosso, che ha chiuso in ottava posizione in sella a Tiroka.

Roberto Turchetti commenta così il proprio successo: «Sono contento soprattutto per come si sono comportati oggi i cavalli, hanno dimostrato di trovarsi a proprio agio anche con questo terreno pesante. In quanto al d erby, ci sarò e lo affronterò con Baretto e un altro cavallo».

Il secondo classificato, Enrico Frana, non ha alcun rimpianto: «Ho perduto per appena 80 centesimi, ma era difficile fare meglio, quindi nessun rammarico. Domani corro con tre diversi cavalli, speriamo sia la volta buona per centrare un successo, perché poi dovrò salutare Predazzo».

Nel Premio Gelateria 3 Valli della categoria 130 si è imposta la veneta Virginia Argenton su Isetto, grazie ad una prestazione particolarmente rapida, che gli ha consentito di staccare di quasi due secondi Simona Donolato su Intro.

Successo made in Toscana poi nel Premio Selleria Lazzaretti della categoria C115, visto che ha primeggiato la senese Rachele Franchi si Onix de Mazure, staccando di ben 6 secondi Giulia Bettoni su Winston.

Affermazione poi per Cristiana Mazzarolo su Marine Des Nations nel Premio Giacomo Brigadoi della categoria C120 a tempo, davanti a Martina Mattioli su Zar e a Simona Donolato su Nocciolino Nimbus. Successo poi per Cristian Pitzianti su Poetic’s Al Ghouti nella categoria 6 anni a fase consecutive e per Laura Micol Boni su Jacodi’s Maritza’s Melody nella gara della categoria B100 a fasi consecutive.

Domani seconda e ultima giornata del Concorso Nazionale B a quattro stelle con ben 9 gare in programma, fra le quali l’atteso Gran Premio Itas Assicurazioni della categoria 140 a due manche. Giovedì riposo e venerdì il concorso Nazional


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136