QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Anche Kilian Jornet alla Dolomites Sky Race: in mille in Val di Fassa. Il programma e i grandi attesi

giovedì, 10 luglio 2014

Canazei -Alla Dolomites Sky Race® della Val di Fassa ci sarà anche il recordman e vincitore delle ultime due edizioni Kilian Jornet Burgada. Alla segreteria del Comitato organizzatore dell’evento, che andrà in scena dal 18 al 20 luglio a Canazei, sono infatti giunte le iscrizioni del team Salomon, l’ultimo che mancava per completare una starting list di assoluto livello, di una competizione che avrà validità per le Skyrunner® World Series, la Coppa del Mondo per i corridori del cielo, evento che quest’anno ha come main sponsor il marchio Volvo e La Sportiva, mentre Crazy Idea fornirà un capo tecnico per i primi 600 finisher.dolomiti skyrace

Kilian parteciperà sia al Dolomites Vertical Kilometer® del venerdì sia alla storica gara della domenica che ha nei passaggi a Forcella Pordoi e sul Piz Boè i transiti più suggestivi in assoluto di una gara che misura 22 km, con un dislivello complessivo di 3500 me tri. Oltre al campione spagnolo e uomo simbolo della specialità, sempre per il Team Salomon, saranno in gara la fortissima svedese Emelie Forsberg, trionfatrice delle ultime due edizioni e detentrice pure lei del primato, quindi l’azzurra Antonella Confortola che potrebbe partecipare ad entrambe le competizioni, Fabio Bazzana e la giovane promessa Davide Magnini.

Ed ancora la francese Stephanie Jimenez, l’ucraino Ricky Lightfoot, lo statunitense Stevie Kremer e la sudafricana Landie Greyling.
Un lotto di partenti di assoluto livello, che va ad aggiungersi ai big degli altri team, ovvero Miguel Caballero Ortega, David Lopez Castan, Dani Tristani, Cristobal Adell, Paolo Bert, Michele Tavernaro, Nicola Giovanelli, Nejc Kuhar, William Bon Mardion, Urban Zemmer, Francesca Rossi e Marco Facchinelli del Team La Sportiva; ed ancora Tadei Pivk, Matheo Jacquemoud, Davide Pierantoni del Team Crazy Idea; Ionut Zinca, Emanuela Brizio del Valetudo.

Si annuncia dunque un’altra edizione da record visto che gli organizzatori diretti da Diego Salvador hanno chiuso le iscrizioni quasi un mese prima per garantire gli aspetti gestionali, tant’è che per il week-end del 18 e 20 luglio sono attesi complessivamente un migliaio di partecipanti, visto che 725 sono iscritti alla Dolomites Sky Race® e oltre 200 al Dolomites Vertical Kilometer®, in rappresentanza di ben 33 nazioni.

Ci sono dunque tutte le premesse per un altro entusiasmante capitolo di una manifestazione cresciuta esponenzialmente in 17 edizioni e che rappresenta uno degli eventi simbolo al mondo di questa specialità. Il tutto grazie anche ad uno staff di assoluto livello che in questi giorni è impegnato ad allestire al meglio i due percorsi di gara, ovvero quello del Vertical che da Alba di Canazei porta in località Crepa Neigra dopo 2,4 km e 1000 metri di dislivello, dove la verticalità è davvero accentuata e impegnativa, e quello della Dolomites Sky Race.

A seguito delle pioggie degli ultimi giorni si è sciolta gran parte della neve presente a Forcella Pordoi, mentre sull’altopiano che porta al Piz Boè il manto bianco è ancora presente ma per nulla compromettente per l’aspetto agonistico, anzi fornisce un tocco di originalità e suggestione alla manifestazione. In totale dunque 22 km e 3500 metri di dislivello, con partenza in piazza Marconi a Canazei (1450 metri), quindi il primo tratto per quasi metà del tracciato tutto in salita, passando per Forcella Pordoi (2829 metri) e per il Piz Boè (3152 metri), quindi il via della discesa che porta, transitando per la Val Lasties e Pian de Schiavaneis, a Canazei, dopo 12 impegnativi chilometri.

Il programma prevede il briefing tecnico alle 18.30 di giovedì 17 luglio, quindi alle 21 in piazza Marconi a Canazei la cerimonia di apertura e la presentazione del Vertical Kilo meter. Venerdì alle 10 la partenza del Vertical Kilometer in località Ciasates ad Alba di Canazei, quindi alle 14.30 la cerimonia di premiazione presso la Scuola di sci Marmolada di Canazei e alle 21 in piazza Marconi una serata di intrattenimento con il coro Negritella.

Sabato alle 15.30 andrà in scena la Mini Dolomites Sky Race, valida anche per la combinata con la Mini Stava Sky Race, quindi alle 15.45 la premiazione. Seguiranno alle 17.45 la presentazione del libro “Il Diario di uno scairanner” dell’autore Dario Pedrotti presso il cinema Marmolada, e alle 18.30 il briefing tecnico e alle 21 la serata di presentazione della 17ª edizione della Dolomites Sky Race. Domenica mattina alle 8.30 la partenza della gara lunga, con premiazioni alle 14 in piazza Marconi a Canazei.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136