QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Amichevoli: la Fiorentina saluta Moena con lo show di Zarate

sabato, 23 luglio 2016

Moena – Davanti agli occhi del presidente Mario Cognigni e del presidente onorario Andrea Della Valle la Fiorentina veste il suo abito più elegante e nella quarta ed ultima amichevole del ritiro fassano non dà scampo al Panetolikos, raccogliendo numerosi applausi dai quasi 2000 spettatori che hanno gremito gli spalti del centro sportivo Cesare Benatti di Moena. Grande protagonista del match l’attaccante argentino Mauro Zarate (foto Trentino Marketing), autore di due reti e vera e propria spina nel fianco per la retroguardia del Panetolikos, formazione in ritiro in questi giorni a Cogolo di Pejo e che quest’anno militerà in Football League, la seconda serie ellenica.zarate

Per l’ultimo test in terra fassana Paulo Sousa decide di mischiare le carte, lasciando inizialmente in panchina Ilicic, Borja Valero e Rossi e affidandosi ad un 4-3-3 con Zarate al centro dell’attacco, supportato sulle corsie esterne da Baez e Hagi. A centrocampo linea verde con Schetino, Chiesa e Diakhatè, in difesa Astori e Gonzalo Rodriguez sono i centrali con Gilberto e Alonso esterni. La Fiorentina parte con il piglio giusto e dopo appena quattro minuti di gioco il risultato si sblocca: preciso lancio dalle retrovie di Astori, stop di petto e gran botta al volo di Zarate per il vantaggio viola. Bellissima la conclusione dell’attaccante sudamericano, che conferma il proprio brillante momento di forma raddoppiando al 24’ con una rete molto simile a quella dell’uno a zero: la verticalizzazione questa volta è di Chiesa, l’aggancio è preciso, così come il sinistro che fulmina l’incolpevole Kiriakidis. I viola rischiano poco o nulla in fase difensiva e continuano a premere sull’acceleratore, sfiorando il tris prima con Zarate (diagonale fuori di un soffio) e poi con Gilberto (gran botta troppo centrale).

Nella ripresa Sousa getta nella mischia altri pezzi pregiati dello scacchiere viola, su tutti Vecino, Borja Valero, Ilicic e Giuseppe Rossi. Ed è proprio quest’ultimo, sempre il più acclamato dalla tifoseria viola e in rete in tutte le amichevoli disputate nella Fata delle Dolomiti, a sigillare il risultato alla mezz’ora della ripresa, con un preciso diagonale mancino su invitante assist di Zanon.

In mattinata, invece, gradita sorpresa per i tifosi viola presenti al centro sportivo Cesare Benatti di Moena, che hanno avuto l’occasione di incontrare e salutare il presidente onorario della Fiorentina Andrea Della Valle, giunto nella giornata di ieri in Val di Fassa. Domani scorreranno i titoli di coda del quinto ritiro consecutivo all’ombra delle Dolomiti dei gigliati, che in mattinata saluteranno i tifosi nell’evento previsto al Viola Village per poi lasciare il Trentino.

Il tabellino della partita giocata oggi a Moena

RETI: 4’ pt, 24’ pt Zarate, 31’ st Rossi
FIORENTINA: Lezzerini (24’ st Tatarusanu), Gilberto (30’ st Mancini), Alonso, Schetino (1’ st Diks), Astori (33’ st Bagadur), Gonzalo Rodriguez (20’ st Tomovic), Chiesa (1’ st Vecino), Diakhatè (1’ st Borja Valero), Baez (30’ st Zanon), Zarate (1’ st Rossi), Hagi (1’ st Ilicic). All. Paulo Sousa
PANETOLIKOS: Kiriakidis, Kousas, Bauque, Papazoglou, Markovsku, Paulo, Rocha, Mygas, Papoutsogianopoulos, Chantakias, Warda (a disposizione: Pereira, Kolovouris, Koutromanos, Malis, Rodrigues, Munoz, Rosa, Tomane, Ferreira, Vakrakos, Makos, Tsokanis, Gianniotis, Mihaj, Vasiloudis). All. Matzourakis
ARBITRO: Aureliano di Bologna (assistenti Caliari e Colella)
NOTE: spettatori 2000 circa


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136