QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Alto Adige e Tirolo, consegnate le onorificenze al volontariato giovanile

domenica, 7 maggio 2017

Bolzano – Consegnate le onorificenze per il volontariato giovanile. Per la prima volta Alto Adige e Tirolo hanno assegnato assieme le onorificenze, premiate quattro organizzazioni.

onorificenze Alto Adige 100

Il vescovo Ivo Muser assieme ai premiati e agli amministratori delle due province (nella Foto USP/ Seehauser). Valorizzare l’impegno dei giovani nel volontariato e nel mondo dell’associazionismo, riconoscendo in maniera ufficiale l’importanza che esso ricopre per la comunità. Questo il motivo che ha spinto la Provincia di Bolzano e il Land Tirolo a consegnare per la prima volta in maniera congiunta le onorificenze per il volontariato giovanile. Quattro le organizzazioni che hanno ricevuto il premio, intitolato “Prestazione d’eccellenza”, dai presidenti Arno Kompatscher e Günther Platter: per quanto riguarda l’Alto Adige le onorificenze sono andate al gruppo giovanile dei vigili del fuoco e alla Katholische Jungschar, per quanto concerne il Tirolo, invece, il riconoscimento è stato assegnato a Jugendplattform Wipptal Next e Tiroler Jugendbeirat.

“Siete un esempio – ha sottolineato Arno Kompatscher nel suo discorso – per tutti coloro che quotidianamente si impegnano nel lavoro giovanile, dando in questo modo un contributo fondamentale alla crescita e allo sviluppo di ragazze e ragazzi e al loro corretto inserimento nella società. Proprio in questo consiste quella che abbiamo pensato di chiamare prestazione d’eccellenza”. Più di 40.000 giovani altoatesini sono attivi nelle organizzazioni di volontariato. “Auguro loro – ha detto il presidente – di costruirsi il futuro con coraggio e fiducia”.

onorificenze Alto Adige 010Durante la cerimonia di consegna, svoltasi oggi pomeriggio (6 maggio) presso il forte di Fortezza, il presidente tirolese Günther Platter ha aggiunto che “il vostro riconoscimento è pienamente meritato per tutto ciò che fate per la collettività. Con questa onorificenza vogliamo dare la giusta visibilità a chi si impegna nel lavoro con e per i giovani”.

A simboleggiare la decisione di assegnare assieme questa onorificenza, da parte di Alto Adige e Tirolo, c’è anche la scelta del premio, che è un mix fra le due regioni: un cristallo di Swarovski sostenuto da un basamento di granito estratto dagli scavi per la realizzazione del tunnel di base del Brennero. L’onorificenza, che ha vissuto oggi la sua prima edizione, verrà assegnata d’ora in avanti a cadenza annuale, e per quanto riguarda l’Alto Adige il meccanismo di scelta delle organizzazioni meritevoli del riconoscimento è affidato all’Osservatorio provinciale del volontariato, le cui proposte vengono poi sottoposte al vaglio della Giunta provinciale. Un meccanismo del tutto simile è utilizzato anche in Tirolo.

Ed ora i premiati, partendo dagli altoatesini. Il gruppo giovanile dei vigili del fuoco è composto da 1.300 ragazzi di età compresa fra i 10 e i 17 anni, il 10% dei quali è femmina. Circa il 50% dei membri del gruppo, con il raggiungimento della maggiore età, entra poi a far parte dei vigili del fuoco volontari, ma nella prima fase la componente ludica rimane fondamentale. “Il fatto che i ragazzi si divertano – ha spiegato il referente Peter Volgger – è merito soprattutto di coloro che li seguono con passione ed impegno. Si tratta di una vera e propria scuola di vita, e anche coloro che poi non entrano a far parte dei vigili del fuoco volontari hanno la possibilità di vivere un’esperienza che sicuramente non dimenticheranno”.

Sono oltre 10mila, invece, i bambini e i chierichetti che in Alto Adige fanno parte della Katholische Jungschar, la cui attività sul territorio è gestita da circa 1700 persone che coordinano i diversi gruppi. Il presidente dell’organizzazione giovanile della chiesa cattolica, Fabian Plattner, nel ricevere il premio ha spiegato che “è un grande onore e una grande gioia sapere che l’impegno volontario di così tante persone viene riconosciuto in maniera così dalla politica e dalla società”.

Le due organizzazioni tirolesi che hanno ricevuto l’onorificenza per il volontariato giovanile sono la Jugendplattform Wipptal Next, gruppo di interesse che sostiene attività giovanili di tipo anche artistico e progetti per migliorare la convivenza e la qualità di vita dei ragazzi, e il Tiroler Jugendbeirat, organo consultivo della Giunta regionale tirolese attivo dal 2009 che fornisce pareri ed elabora proposte e progetti sulle tematiche di maggiore attualità per giovani e ragazzi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136