QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Alpe Cimbra, in arrivo la terza edizione del festival del gioco. L’evento dal 24 al 30 luglio

lunedì, 27 giugno 2016

Folgaria –  Tutto è pronto all’Alpe Cimbra di Folgaria-Lavarone-Lusérn (Trentino) per la terza edizione del Festival del gioco, in programma dal 24 al 30 luglio. Oramai diventato un appuntamento ricorrente sull’Alpe Cimbra e tanto atteso dai bambini: una settimana in compagnia dei protagonisti della Fiaba dell’Alpe Cimbra che vestono i panni delle MascottePerti e FliFlick.

Festival-del-gioco alpe Cimbra

Il Festival del Gioco, voluto e ideato dalla Comunità di Valle e dall’Azienda per il Turismo Alpe Cimbra, che per sette giorni animerà la montagna di Folgaria Lavarone e Lusérn coinvolgendo grandi e piccini con un programma di attività giornaliere molto ampio e diversificato: laboratori, attività e sport nella natura, spettacoli.

Nella precedente edizione sono stati oltre 300 i bambini che hanno partecipato al Festival dimostrando grande coinvolgimento e soddisfazione. Ovviamente l’auspicio è che questa edizione veda ancora più bambini partecipare a tutte le iniziative e i genitori sempre più entusiasti di ritornare per una settimana dei Peter Pan!

Con orgoglio e proseguendo nel percorso di accessibilità dell’Alpe Cimbra, il programma del Festival sarà come di consuetudine accessibile alle persone con disabilità, infatti l’evento è a marchio Open Event.

Tra le attività green, si segnalano:

- Lo spettacolo con Miki Piki e il lombrico ispirato alla raccoltà differenziata e al rispetto dell’ambiente
- Pianta il tuo albero con le guardie forestali
- Ogni giorno lo staff di animazione consegnerà ai bambini una delle 10 regole del vademecum del piccolo ecologista
- I laboratori sul reciclo

E anche i bambini saranno green con le nuove magliette del Festival!

Ai bambini verrà distribuita una nuova versione della Fiaba dell’Alpe Cimbra. Che proseguirà con la narrazione di aneddoti, racconti e nuovi personaggi che accompagneranno il piccolo lettore a scoprire i misteri e la magia della montagna, l’amore per la natura e gli animali del bosco.

E quindi per immergersi nella cultura e nelle tradizioni dei Cimbri, una minoranza linguistica ufficialmente riconosciuta e tutelata, Folgaria Lavarone e Lusérn apriranno la loro montagna alle famiglie per vivere un’esperienza da Favola.

L’iscrizione alle singole attività è obbligatoria


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136