QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

All Mountain Enduro, Aprica: conclusa “Trans-Rezia”. Successo di James Shirley e Tracy Moseley

domenica, 28 agosto 2016

Aprica – Si è conclusa ieri sera, nello splendido scenario di Aprica, la prima edizione di “Trans-Rezia”, l’avventura ‘All Mountain Enduro’ attraverso gli incantevoli scenari della Valtellina e della Valposchiavo. Terreni ed itinerari particolarmente suggestivi, paesaggi da togliere il fiato e sei giorni di cielo azzurro, sono stati gli ingredienti fondamentali per questa vera e propria sfida estrema su due ruote. Al termine delle loro fatiche i bikers sono stati davvero entusiasti dell’evento, grazie ai tracciati immersi nella natura incontaminata ed impegnativi al punto giusto, ai panorami da favola, all’ottimo cibo, all’ospitalità ed al calore della gente valtellinese.

L’idea di “Trans-Rezia” è partita da lontano, dal progetto Alta Rezia e dall’idea di Beppe Bonseri di creare un circuito di promozione, per il turismo straniero e non solo, nel territorio della Rezia, che comprende l’alta e la media Valtellina e la Valposchiavo. Lo scorso anno Gianni Pini, attuale presidente della Comunità Montana Valtellina di Tirano, ha sposato l’idea, in collaborazione con il Consorzio BIM Adda, la Comunità Montana Alta Valtellina, la Proloco Valdidentro e la Valposchiavo. Ci si è avvalsi anche della consulenza dello scozzese Clive Forth, ex atleta di enduro, nonché campione europeo, ed inventore del movimento della bike in Scozia, e di Daria Zandomenighi.

Sono stati invitati importanti testimonial, tra i più noti la già campionessa del mondo Downhill Tracy Moseley e l’azzurro Davide Sottocornola, tanti bikers provenienti da tutto il mondo (Gran Bretagna, Svizzera, Germania, Stati Uniti, Nuova Zelanda ecc.), alcuni appassionati di enduro scelti tramite curriculum e giornalisti internazionali. Sei le giornate di entusiasmanti escursioni, così suddivise: Santa Caterina Valfurva-Bormio, Bormio-Arnoga, Arnoga-Poschiavo, Poschiavo-Grosio, Grosio-Aprica ed Aprica-Aprica. Lungo i suggestivi percorsi sono stati toccati il Parco Nazionale dello Stelvio, il gruppo del Bernina, leAlpi Orobiche, transitando per i vigneti della “città del vino” di Chiuro, nella Bassa Valtellina, e valorizzando a pieno i rifugi alpini in alta quota. mtbL’importante evento di regolarità si è concluso ad Aprica, porta del Parco delle Orobie, valorizzando, oltre ai suoi dintorni, anche il nuovo sentiero “Bike and Trekking” del Venerocolo, inaugurandolo ufficialmente  a livello internazionale.Gigi Negri, direttore del Consorzio Terziere Superiore e vera anima dell’organizzazione con i suoi collaboratori, ha dichiarato che l’evento “Trans-Rezia” è mirato a coinvolgere in particolare il turismo internazionale, che rimane più giorni sul territorio.

Per quanto concerne la pura cronaca sportiva, il primo posto assoluto è stato conquistato dal ventisettenne atleta scozzese James Shirley, già terzo classificato all’European Enduro Series 2014, che ha preceduto di una trentina di secondi l’ottimo piemontese Davide Sottocornola, già campione italiano della specialità, al termine di un avvincente testa a testa durato praticamente dal primo giorno. Trionfo assoluto dell’ex campionessa del mondo Tracy Moseley, invece, nella speciale graduatoria femminile.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136