QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

42esima Ciaspolada: le tre regine del 2014 in corsa per il podio femminile. Fra i maschi già iscritti Gerd, Boudalia, Santi e Cassi

giovedì, 1 gennaio 2015

Val di Non – Mancano tre giorni alla 42ª edizione della Ciaspolada e lo staff coordinato da Gianni Holzkrecht è in piena attività per allestire il percorso che verrà proposto ai concorrenti. Le bizze del clima, una costante degli ultimi anni, hanno abituato gli organizzatori a muoversi il più tardi possibile per adattarsi alla situazione e in queste ore stanno operando al Passo della Mendola per predisporre i 4,6 chilometri innevati che si svilupperanno in parte sulla pista e in parte nel bosco.

Le iscrizioni, nel frattempo, hanno raggiunto quota 3.200, ma si chiuderanno solo sabato, quindi il numero può incrementarsi ulteriormente. In campo femminile è già presente nelle liste il terzetto che un anno fa si è distribuito sul podio, composto da Isabella Morlini (prima), Laia Andreu Trias (seconda) e Ljudmila di Bert (terza). La Trias non è l’unica spagnola in gara, con lei ci saranno anche Silvia Leal Augé e Rosa Valls Tiò. Rappresenterà la Francia Therese Cornet, la Polonia Katarzyna Polak. In campo maschile per ora i nomi più conosciuti sono quelli di Frick Gerd, terzo lo scorso anno, Said Boudalia, terzo nel 2013, Antonio Santi, primo nel 2012, Claudio Cassi, primo nel 2009, terzo nel 2010 e nel 2011, Antonio Molinari, primo nel 2000, 2001 e 2002. Con loro ci sarà anche Don Franco Torresani.

La manifestazione godrà di un’importante vetrina mediatica grazie all’ampio servizio sulla gara che sarà trasmesso su RaiSport 1 martedì 6 gennaio alle ore 19.45 e in replica il giorno dopo alle 18.20.

Accanto agli agonisti saranno poi in gara gli amatori, molti dei quali hanno già raggiunto l’Alta Val di Non per trascorrere qualche giorno di vacanza. Per loro, ma non solo, sono state costruite altre proposte culturali, come il concerto “La Guerra di Piero”, in programma la sera di luned& igrave; 5 gennaio alla Tennis Halle di Cavareno, che vedrà salire sul palco il tastierista e arrangiatore Mark Harris, l’associazione “La Storia Siamo Noi”, il coro femminile “Il Melograno” di Amblar, il coro maschile “San Romedio” di Romeno e il coro giovanile “Emmanuel” di Fondo.

Da non perdere anche la Ciaspolfest di sabato 3 gennaio alla Tennis Halle di Cavareno, così come la mostra «L’Artigianato Trentino, ponte fra passato e futuro», in programma dal 3 al 5 gennaio al Palanaunia, dove si può visitare anche la mostra intitolata «La Grande Guerra sulle nevi e la guerra dipinta», che espone una trentina di disegni a tema e poesie create dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Fondo, insieme a cimeli dal fronte e immagini d’epoca originali.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136