QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

29er Eurocup Riva del Garda: Gli sloveni Janezic-Podlogar al comando

venerdì, 31 ottobre 2014

Riva del Garda – Iniziata a Riva del Garda l’ultima tappa della 29er Eurocup, l’ultima regata in programma alla Fraglia Vela Riva in questo intensissimo 2014; finora il Garda Trentino ha offerto due bellissime giornate con vento giusto per tutti gli 84 equipaggi al via, provenienti da ben 12 nazioni europee.fraglia vela riva garda

Nella prima giornata – giovedì – si è iniziato con un tranquillo vento da sud sugli 8-10 nodi e acqua piatta, che ha permesso la disputa di 3 prove abbastanza regolari. Data la stagione il giorno successivo il Comitato di Regata ha dato il via per le successive prove la mattina alle 9 sfruttando il vento da nord, più teso e sicuro in questa stagione autunnale.

E infatti le raffiche hanno raggiunto anche i 18 nodi, permettendo ai migliori 15-20 equipaggi regate molto divertenti e plananti, mentre il resto della flotta ha avuto qualche problema nel gestire lo scafo con le raffiche più forti. Venerdì, dopo le due prove mattutine si è tornati in acqua dopo pranzo con l’arrivo del vento da sud, che in questa stagione arriva abbastanza debole essendo un vento termico: altre 2 prove in condizioni di 8-10 nodi hanno portato a 7 le prove totali a due giorni dalla fine (metà esatta delle 14 prove totali possibili).

L’equipaggio che fin dalle prime regate si è messo in luce è stato quello degli sloveni in testa alla classifica generale del Circuito continentale, Janezic-Podlogar, che conducono la classifica provvisoria con 10 punti di vantaggio sui tedeschi Farien-Klosel, decisamente in rimonta rispetto al primo giorno. Gli sloveni rispetto agli avversari sono stati sicuramente i più regolari, rimanendo sempre nei primi 5, a parte un 11esimo scartato. Eccezionale recupero anche per i danesi Nyborg-Olsen, che dopo le prime tre prove mediocri (14-16-21) oggi hanno infilato ottimi parziali con ben 2 primi, un secondo e un undicesimo. Particolarmente incostanti gli svedesi Salamon-Bergman, che hanno alternato ottime regate (6-1-2) a posizioni di quasi metà classifica: attualmente sono undicesimi.

Primo equipaggio femminile quello delle tedesche Stuhlemmer-Schuchmann, tredicesime assolute e ottime quinte nella settima e ultima regata odierna. Arretrati gli italiani: ventiseiesime Francesca e Claudia Gambarini (SC Garda Salò).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136