QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vezza d’Oglio: successo dell’esposizione dei trofei dell’ultima stagione venatoria

lunedì, 7 luglio 2014

Vezza d’Oglio (An. Col.) – Grande successo e centinaia di visitatori alla mostra dei trofei, allestita negli ultimi tre giorni nel centro eventi di Vezza d’Oglio (Brescia). La mostra, giunta alla 10^ edizione, è stata rinnovata con la presentazione di un maggior numero di trofei rispetto agli scorsi anni e numerosi capi di abbigliamento e attrezzature da caccia in vetrina.

Vezza Caprioli 3

Il colpo d’occhio al centro eventi è stato eccezionale: sono state ricavate in miniatura le montagne camune e ai piedi una serie innumerevole di animali selvatici, stambecchi, camosci, cervi, marmotte e aquile. I visitatori si sono soffermati poi sui trofei esposti sul palco, con centinaia di esemplari uccisi nell’ultima stagione venatoria nel comprensorio di caccia 1 che fa capo a Ponte di Legno e comprende i Comuni di Incudine, Monno, Vione, Vezza d’Oglio, Temù e appunto Ponte di Legno.

Veza Caprioli 3 (2)

Su una parete, per far comprendere ai visitatori l’età e la il tipo di cervo con cui hanno a che fare, sono stati esposti i diversi tipi di ossatura e dentatura di un cervo classificandolo per fasce di età. Inoltre l’esposizione comprendeva anche numerosi trofei di cervi abbattuti nell’ultima stagione di caccia e tra i più importanti spiccano quelli di un cacciatore di Incudine e un’altro di Vione. Molto apprezzati anche binocoli e carabine che erano in bella evidenza all’ingresso della rassegna.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136