QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vezza d’Oglio: dalla stagione estiva servizi internet nei rifugi della Valle Camonica. Ecco il progetto

domenica, 5 aprile 2015

Vezza d’Oglio – I rifugi della Valle Camonica saranno messi in Rete. E dalla prossima estate inizierà una fase di sperimentazione del nuovo servizio. Da un’indagine condotta da Comunità Montana Valle Camonica, Parco Adamello e Vallecamonica Servizi, è stato appurato che 15 rifugi dei 25 sparsi sul territorio del Parco sono sprovvisti di connessione internet.

Si tratta dei rifugi Garibaldi, Malga Stain, Aviolo, Premassone, Baitone, Gnutti, Val Malga, Tonolini, Baita Adamè, Lissone, Prudenzini, Colombè, De Marie, Tita Secchi e Maria e Franco. E’ nato così il progetto per atRifugio Baitonetivare la Rete nei diversi rifugi.

Il progetto è stato denominato “Rifugi cablati e banda larga nel Parco dell’Adamello” ed è stato finanziato dalla Regione con 64mila euro, i restanti 6mila saranno a carico del Parco e i lavori saranno completati prima dell’apertura della stagione dei rifugi (Nella foto il rifugio Baitone).

I lavori per installare un collegamento alla rete satellitare, l’unica in grado di garantire la connessione anche in zone poco coperte, partiranno nelle prossime settimane per attivare il servizio internet da fine giugno. Certamente non si potrà rimanere in Rete per guardare un video o per parecchio tempo, ma sarà possibile consultare le mail o notizie on line.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136