QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Venerdì l’eclissi di sole: evento visibile su tutto l’arco alpino tra il 60% e il 70%. Attesa in Valle Camonica e Trentino: incognita meteo

mercoledì, 18 marzo 2015

Passo Tonale – Grande attesa per l’eclissi di sole. Venerdì 20 marzo, giorno dell’equinozio di primavera, infatti, si verificherà la prima delle quattro eclissi di sole previste per il 2015. Un fenomeno che sarà visibile a occhio nudo nelle regioni dell’Atlantico settentrionale e che in Italia raggiungerà il 50-70% della sua completezza a seconda delle regioni.foto valle camonica

Sull’arco alpino la percentuale di visibilità varierà da zona a zona. L’evento è atteso tra le 9,30 e le 11,30, con picco massimo intorno alle 10,30.

Tanti gli appassionati che sceglieranno le località dell’arco alpino per assistere all’eclissi solare di venerdì 20 marzo, sugli altipiani della Valle Camonica, da Temù, Ponte di Legno, Passo Tonale, passando poi al Trentino da Vermiglio, Marilleva, Folgarida, Madonna di Campiglio per arrivare alle Dolomiti con Canazei e Cortina d’Ampezzo. Anche la Svizzera coinvolta col 70% di completezza circa a St Moritz.

In Trentino l’orario di riferimento è quello del capoluogo, Trento, reso noto dalla NASA. In Valle Camonica l’eclissi dovrebbe rispettare gli orari fissati per Brescia.

L’avvio dell’oscuramento del cerchio solare da parte della Luna si potrà iniziare a vedere qualche minuto dopo le ore 9.15, con il fenomeno che si protrarrà fino a poco dopo le ore 11.45: questa l’ora precisa comunicata dalla NASA per l’occasione.

Località Ora di inizio massima copertura Orario di fine
Aosta 9:22:32 10:30:11 – 67.32% 11:41:58
Torino 9:21:59 10:29:36 – 65.62% 11:41:24
Milano 9:24:13 10:32:09 – 64.88% 11:44:03
Venezia 9:28:02 10:36:25 – 61.44% 11:48:17
Trento 9:27:19 10:35:38 – 64.09% 11:47:33

CONSIGLI
Gli esperti consigliano di non assistere all’evento guardando direttamente il sole ad occhio nudo, ma di munirsi di occhialini e materiale apposito. Il consiglio utile è quello di acquistare degli strumenti idonei come occhiali specifici e filtri speciali che in questo impediranno dei danni ai nostri occhi, causati dalla luce troppo forte.

L’eclissi solare rappresenta il principale evento astronomico di quest’anno, con la Luna che si frapporrà tra la stella e la terra. Nel corso dell’evento il Sole verrà oscurato nel suo picco massimo intorno al 70%. Per la prossima eclissi di sole si dovrà attendere il 2026.

PROBLEMA PREVISIONI METEO
Qualche problema potrebbe essere dato dalle condizioni meteo, visto che a partire da venerdì e poi il resto del weekend è previsto un peggioramento delle condizioni meteorologiche, con isolati e rovesci sparsi in gran parte delle regioni.

L’eclissi di sole sarà totale nei Paesi del nord Europa, specie nelle isole Fær Øer e Svalbard. L’eclissi di quest’anno, fa parte della famiglia Saros 120, nient’altro che una serie in cui tra un evento e l’altro trascorrono 6.585,3 giorni, ovvero poco più di 18 anni.

Nel Bresciano verso le 9.25 l’eclissi dovrebbe avere inizio, con il picco del massimo oscuramento (a Brescia circa il 70%) poco più di un’ora dopo, 67 minuti più tardi.

Sul sito internet http://eclipse.gsfc.nasa.gov è possibile scoprire l’ora precisa dell’eclissi solare di ogni singola città, grazie alla mappa interattiva.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136