QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Valutazioni Servizio Sociosanitario Lombardo: ATS della Montagna in Classe 4, ASST Valcamonica e Franciacorta in Classe 3

giovedì, 7 dicembre 2017

Edolo – “Il 2016 per il Servizio Sociosanitario Lombardo e’ stato particolarmente complesso e sfidante, in particolare perche’ si e’ data piena applicazione alla legge regionale di riforma. I risultati pero’ sono stati molto lusinghieri, superiori a quelle conseguiti nel 2015 e questa miglior performance del complesso delle ASST, ATS e di AREU, le pone tutte ad un livello di assoluto rilievo”.

ats montagnaLo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera in merito alla chiusura, nei giorni scorsi, della procedura per la valutazione della percentuale di raggiungimento degli obiettivi aziendali da parte dei Direttori Generali delle Agenzie di Tutela della Salute (ATS), delle Aziende Socio Sanitarie Territoriali (ASST) e dell’Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU) per l’anno 2016, prevista dalla DGR n. X/5514/2016.

ITER VALUTATIVO “L’iter valutativo – ha spiegato l’assessore – si e’ dipanato su un percorso che ha previsto dapprima una particolareggiata rendicontazione da parte delle Aziende/Agenzie e successivamente diverse fasi di valutazione da parte delle strutture di Regione Lombardia”.

ANALISI TECNICA “A fronte delle rendicontazione ricevuta dal territorio – ha aggiunto Gallera – Regione Lombardia, ha effettuato un’analisi tecnica del livello di raggiungimento degli obiettivi operativi e istituzionali, considerati adempimenti minimi imprescindibili il cui superamento ha permesso di accedere alla successiva valutazione degli obiettivi strategici”.

OBIETTIVI STRATEGICI “La fase successiva – ha sottolineato l’assessore – e’ stata l’analisi tecnica degli obiettivi strategici che rappresentano performance aggiuntive legate agli obiettivi di mandato e all’attuazione della riforma sociosanitaria (ad esempio il riordino della rete d’offerta, la definizione di percorsi per pazienti cronici e gli investimenti). Con l’individuazione del loro livello di raggiungimento si e’ giunti alla definizione di una prima proposta tecnica di valutazione”.

NUCLEO DI VALUTAZIONE “Successivamente – ha evidenziato Gallera – e’ intervenuta una ulteriore, approfondita, fase di analisi svolta da un nucleo composto da un Organismo Indipendente di Valutazione di Regione Lombardia, dal Direttore Generale della Direzione Generale Welfare e dal Direttore Centrale Programmazione, Finanza e Controllo di gestione”.

CLASSI DI MERITO “Tale nucleo – ha concluso l’assessore – sulla base dell’istruttoria tecnica, ha attribuito ad ogni Direttore Generale una percentuale finale di raggiungimento degli obiettivi strategici aziendali. La percentuale assegnata e’ stata poi collocata nelle 5 fasce previste dalla DGR n. X/5514/2016. Sulla base di tale collocazione gli enti sanitari provvederanno a corrispondere la retribuzione di risultato che sara’ proporzionale alla percentuale di raggiungimento del punteggio finale. In particolare, le Aziende/Agenzie hanno visto collocarsi le loro valutazioni, anche per effetto della metodologia prevista, nelle classi di merito 4 (tra il 91% e il 95%) e 3 (tra l’81% e il 90%)”.

CLASSE 4 Aziende/Agenzie collocate nella classe di merito 4: ATS di Bergamo; ASST di Bergamo Ovest; ATS di Brescia; ATS della Brianza; ATS della Citta’ Metropolitana di Milano; ASST di Crema; ASST di Cremona; ASST Fatebenefratelli Sacco; ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda; ATS dell’Insubria; ASST Lariana; ASST di Lodi; ASST di Mantova; ASST Melegnano e della Martesana; ATS della Montagna; ASST Ovest Milanese; ASST Papa Giovanni XXIII; ASST di Pavia; AREU; ASST degli Spedali Civili di Brescia; ATS della Val Padana; ASST della Valtellina e dell’Alto Lario.

CLASSE 3 Direttori generali Aziende/Agenzie collocate nella classe di merito 3: ASST di Bergamo Est; ASST Centro Specialistico Ortopedico Traumatologico G. Pini/CTO; ASST della Franciacorta; ASST del Garda; ASST di Lecco; ASST di Monza; ASST Nord Milano; ATS di Pavia; ASST Rhodense; ASST Santi Paolo e Carlo; ASST dei Sette Laghi; ASST della Val Camonica; ASST della Valle Olona; ASST di Vimercate.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136