QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: visite ai siti archeologici e parchi camuni

venerdì, 19 settembre 2014

Capo di Ponte – Giornate europee  del patrimonio con numerosi eventi in Valle Camonica. Il Comune di Capo di Ponte, in collaborazione con Archeocamuni – Animatori Archeoambientali propone, su prenotazione, visite guidate alla casa romano-camuna di Pescarzo dedicate agli istituti scolastici del Comune. Le scolaresche potranno visitare 9 alle 12 di sabato 20 settembre il sito archeologico e sarà fornito agli alunni un servizio di trasporto, in orari da definire in base alle prenotazioni e alle esigenze delle classi. Il pomeriggio, dalle 14.30 alle 17 il sito sarà aperto al pubblico.

Inoltre  il Polo Nazionale della Preistoria e della Protostoria della Valle Camonica, il Polo Nazionale delle Incisioni Rupestri e Parco Archeologico Nazionale dei Massi di Cemmo e MUPRE sarà aperto dalle 14 alle 19. Sarà inaugurata l’aula multifunzionale del Museo con una proiezione ogni 30 minuti del documentario “Le rocce dei camuni. Scoperte e valorizzazione delle incisioni rupestri della Valle Camonica” a partire dalle 21. Per l’intera giornata il prezzo di accesso ai siti è stato fissato a 1 euro.

Infine a Bienno è in programma il convegno e mostra su Timo Bortolotti scultore. Inizio alle 14 a Palazzo Simoni Fè . La Valle Camonica si prepara a dargli i dovuti onori e il grande scultore bresciano sarà celebrato nel suo territorio natio, sia con una mostra delle sue piùIncisioni rupesti 1 belle opere, dal titolo “Timo Bortolotti scultore”, sia attraverso un convegno alla presenza di critici ed esperti dell’arte. Cornice dell’evento, uno dei borghi più belli d’Italia, Bienno, che ospita sul Colle della Maddalena una delle opere più maestose dell’artista: la statua dorata del Cristo Redentore, posata nel 1930 a ricordo del giubileo sacerdotale di papa Pio XI. Le opere esposte, provenienti da tutta Italia, saranno visibili fino al 5 novembre a Palazzo Simoni Fè.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136