QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Elezioni in Valle Camonica: ultime ore di campagna elettorale, nove Comuni al voto domenica

venerdì, 3 giugno 2016

Valle Camonica – Ultime ore di campagna elettorale nei 27 Comuni del Bresciano che domenica 5 giugno, urne aperte dalle 7 alle 23. In Valle Camonica sono nove i Comuni al voto e il risultato più incerto appare quello dove ci sono più liste in corsa.

Elezioni comunali trentino

ECCO LA SITUAZIONE

In tre Comuni (Incudine, Ono San Pietro e Ossimo) c’e un solo un candidato sindaco e l’unico ostacolo per Elena Broggi a Ono San Pietro, Bruno Serini a Incudine e Cristian Farisé a Ossimo, è il raggiungimento del quorum (50%+ 1 degli aventi diritto al voto). Invece a Esine si sfidano quattro liste: “Tre Campanili, una Comunità” del vicesindaco uscente Bortolo Baiocchi, “Io sto con Esine Plemo e Sacca” dell’assessore uscente Alessandro Federici, “Esine Vera” del capogruppo di minoranza uscente Costante Galli e “Idee Comuni” con candidato sindaco Emanuele Moraschini. A Losine e Bienno, sono gli ex sindaci a tornare in campo: volti già noti come ad esempio Paolo Agostini per dieci anni sindaco di Losine prima di Modesto Pessognelli che invece non si ricandida, proverà a tornare alla carica di primo cittadino insieme alla lista “Ripartiamo insieme per Losine”, ma se la dovrà vedere con la lista del vicesindaco uscente Daniele Dò “Uniti per Losine” e con la lista “Cresciamo Insieme” del consigliere di minoranza uscente Mario Chiappini. A Bienno torna in campo l’ex sindaco per 10 anni prima dell’ultimo mandato, Aldo Pini con la lista “Progetto Bienno e Prestine”. Tenterà di strappare il municipio al sindaco uscente Massimo Maugeri e alla sua lista “Bienno è anche tuo!”. In rappresentanza del borgo di Prestine che si è fuso con Bienno, in corsa c’è anche l’ex sindaco di Prestine Franco Monchieri con la lista “Bienno e Prestine insieme”.

A Piancamuno il sindaco uscente Renato Pè, lascia la fascia tricolore. La lista della continuità è quella di Giorgio Ramazzini con “Orizzonte Piancamuno”. L’avversario è Marcello Santicoli con la lista “Piancamuno 4.0 – Un nuovo inizio”.  Ad Artogne due liste con i candidati sindaci Gian Pietro Cesari (Il Maglio) e Barbara Bonicelli (Artogne, Piazze, Acquebone).  A Piancogno la lista del Carroccio del sindaco uscente Francesco Ghiroldi se la vedrà con la lista amica “Per Piancogno” di Ottavio Bonino.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136