QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica, trovati con cocaina e merce rubata a Pisogne: altro blitz dei carabinieri, due arresti

martedì, 18 ottobre 2016

Darfo – Prosegue la serie di blitz antidroga nelle ultime settimane in Valle Camonica. Dopo quello di Malegno, stavolta l’operazione è stata portata a termine a Darfo Boario Terme (Brescia). I Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto M.B. 38 enne cittadino marocchino, pregiudicato, residente a Lovere (BG) e L.G. 59 enne, cittadino italiano, pregiudicato, residente a Lovere con domicilio a Darfo, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.carabinieri-furto

I suddetti, nel corso di perquisizioni personali e domiciliari, sono stati trovati in possesso di 6 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, suddivisi in sei dosi confezionate e pronte per la cessione, la somma di 570 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio, un bilancino elettronico e materiale atto al confezionamento dello stupefacente. Sono state anche rinvenute due biciclette da corsa, un personal computer completo di stampante e una balestra, per un valore complessivo di 13mila euro, che sono risultati il provento di un furto perpetrato in una casa di Pisogne il 12 ottobre scorso mentre i proprietari si erano assentati.

PERQUISIZIONE E SEGNALAZIONE PER UN TOSSICODIPENDENTE
Nel corso delle operazioni è stato inoltre sottoposto a perquisizione L.D., 30 enne cittadino italiano, residente a Darfo B.T., tossicodipendente, trovato in possesso di grammi 4 circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana, che verrà segnalato agli organi competenti quale assuntore.

PROCESSO IL 3 NOVEMBRE
L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto per entrambi, disponendo per L.G. la misura dell’obbligo di firma e rinviando il processo al giorno 3 novembre prossimo.

ALTRE OPERAZIONI NEL BRESCIANO

Due operazioni antidroga portate a termine dai Carabinieri della Compagnia di Verolanuova. La prima a Orzinuovi laddove è stato tratto in arresto un italiano disoccupato 28enne residente in paese e già sottoposto ad altro procedimento penale per analoghi fatti, colto nella flagranza di cedere alcune dosi di hashish a un 23 italiano residente a Soncino; 17 grammi di hashish complessivamente sequestrati al reo congiuntamente agli strumenti tipici dell’attività di confezionamento e dosaggio della droga (bilancino di precisione, buste in cellophane e scotch per la chiusura delle stesse); condotto davanti al Tribunale di Brescia l’arresto è stato quindi convalidato e all’imputato è stata applicata la misura dell’obbligo di presentazione ai Carabinieri del luogo per più volte alla settimana.

La seconda ad Azzano Mella laddove è stato tratto in arresto un cittadino marocchino 38enne domiciliato a Trenzano perché colto nell’atto di cedere una dose di cocaina a un giovane italiano da Travagliato, nonché per essere stato trovato in possesso di altre due dosi di cocaina pronte per essere vendute e per aver detenuto, nella propria abitazione, altri 67 grammi di hashish; condotto la mattina successiva davanti al Tribunale di Brescia è stato condannato per direttissima alla pena di mesi 6 di reclusione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136