QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Valle Camonica: spaccio, evasione e furto aggravato. Operazioni dei carabinieri: quattro arresti

mercoledì, 23 dicembre 2015

Darfo – Serie di operazioni dei carabinieri in Valle Camonica. Arrestate quattro persone: un 24enne tunisino per detenzione di sostanze stupefacenti, un 32enne marocchino per spaccio, un 26enne italiano per evasione dai domiciliari e un minorenne marocchino per furto aggravato.Carabinieri 1

PIAN CAMUNO: DETENZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI
A Pian Camuno, i carabinieri della stazione di Artogne (Brescia) hanno tratto in arresto per “detenzione di sostanze stupefacenti” M.D., 24enne, cittadino tunisino, residente a Piancogno, di fatto domiciliato a Pian Camuno (Brescia). L’uomo, monitorato gia’ da tempo, è stato trovato in possesso di un involucro contenente circa 5 grammi di cocaina. A seguito della perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto un’ulteriore dose di cocaina, quattro telefoni cellulari, somma in contanti di 350 euro ritenuta provento dell’attivita’ di spaccio nonche’ materiale utile al confezionamento dello stupefacente. L’arresto e’ stato convalidato dalla competente Autorità Giudiziaria e l’uomo è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora nel comune di Piancogno in attesa del processo.

DARFO: SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI
A Darfo Boario Terme (Brescia) i carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto per “spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti” S.R., 32enne, cittadino marocchino, residente a Darfo, pregiudicato. A conclusione di attivita’ investigativa iniziata da tempo, i militari operanti arrestavano l’uomo in flagranza di reato mentre stava cedendo una dose di cocaina ad un giovane del luogo. nel corso della successiva perquisizione domiciliare, i militari rinvenivano ulteriori dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di  5 grammi, somma in contanti di 50 euro ritenuta provento dell’attivita’ di spaccio, un bilancino di precisione, nonche’ materiale utile al confezionamento dello stupefacente. L’arresto è stato convalidato dalla competente autorita’ giudiziaria e l’uomo è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di firma presso la stazione carabinieri di Darfo in attesa del processo.

ESINE: EVASIONE DEGLI ARRESTI DOMICILIARI
A Esine i carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto per “evasione degli arresti domiciliari” C.P. 26enne, cittadino italiano, domiciliato a Esine, pregiudicato. I militari operanti, nel corso di un servizio perlustrativo, hanno sorpreso il predetto su una pubblica via mentre si stava allontanando dalla propria abitazione in violazione della misura degli arresti domiciliari. L’uomo è stato tradotto avanti al tribunale di Brescia ove la competente Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto, sottoponendolo nuovamente agli arresti domiciliari presso il suo domicilio in attesa del processo.

DARFO: FURTO AGGRAVATO PER MINORENNE
A Darfo Boario Terme i carabinieri della stazione di Pisogne hanno tratto in arresto per “furto aggravato” E.D.A. 17enne, cittadino marocchino, residente a Piancogno. Il predetto, previa effrazione della porta d’ingresso, si era introdotto all’interno della pizzeria da asporto “Pizza time”,  in via roccole del comune di Darfo ed ha asportato 25 euro in contanti ed un telefono cellulare. I militari operanti, a seguito di segnalazione di rumori sospetti pervenuta alla centrale operativa della compagnia di Breno, lo hanno sorpreso all’interno dell’esercizio pubblico arrestandolo in flagranza di reato. dopo le formalita’ di rito, l’arrestato è stato accompagnato presso un centro di prima accoglienza di Brescia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’arresto e’ stato convalidato e il minore e’ stato scarcerato senza alcuna misura restrittiva in attesa del processo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136