QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: spaccio e detenzione armi, in manette 30enne

lunedì, 22 luglio 2013

Breno – Operazione antidroga dei carabinieri della compagnia di Breno, coordinati dal capitano Roberto Rapino. In manette è finito Erjon Velaj, albanese, in Italia da una decina d’anni. I militari hanno recuperato in un garage di Breno due chili e mezzo di cocaina pronta ad essere venduta, pistole e orologi risultati poi rubati. Inoltre in un cassetto custodiva 50mila euro in contanti.

I carabinieri sono risaliti all’albanese grazie alle segnalazioni sul via vai di gente nella zona di via De Gasperi e lì hanno recuperato di tutti, droga e pistole. Secondo quanto ricostruito dal capitano Roberto Rapino si tratta di una persona che non aveva mai dato problemi e che svolgeva l’attività di piccolo imprenditore.  Probabilmente l’attività imprenditoriale serviva a coprire lo spaccio in  Valle Camonica.

L’operazione è stata condotta dai carabinieri delle stazioni di Darfo Boario Terme e di Pisogne, che hanno individuato due chili e mezzo di cocaina pronta per essere Foto arresto Desenzanomessa sul mercato, in particolare per i giovani che frequentano i locali della Valle Camonica. Inoltre nell’abitazione del 31enne sono stati ritrovati altri soldi in contanti, provento dell’attività di spaccio.   

Durante la perquisizione i carabinieri hanno recuperato anche quattro pistole e il 30enne albanese, oltre all’accusa di spaccio, dovrà rispondere di detenzione illegale di armi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136