QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Valle Camonica: sottoscritta convenzione tra Provincia di Brescia e Comunità Montana per riqualificare le strade sovracomunali

martedì, 9 febbraio 2016

Brescia – La Provincia di Brescia mette mano a viabilità e a strade intercomunali. Il presidente Pierluigi Mottinelli ha incontrato i presidenti delle Comunità Montane, illustrato il piano viabilità con un investimento complessivo di oltre due milioni di euro nell’arco di cinque anni, e sottoscritto una convenzione con l’obiettivo sistemare le strade sovracomunali.

Lo scopo – annunciato dal presidente della Provincia di Brescia – è metter mano ad una serie di strade sovracomunali, che contano più di 700 chilometri, una buona parte in zone vallive e montane. In Valle Camonica saranno sistemate le alternative alla statale 42 del Tonale e tra i punti critici ci sono i collegamenti tra Piancamuno e Artogne e tra Gianico ed Esine. Altri interventi dovranno essere individuati in Val Trompia con opere sul Colle San Zeno e Passo Crocedomini, strade che collegano Valle Camonica e Val Trompia. Altri interventi sono previsti sul Sebino, tra Pisogne e Sulzano. In Alto Garda sono sotto la lente d’ingrandimento ci sono strade alternative alla Gardesana occidentale.

Mottinelli Valzelli 20

A Palazzo Broletto a Brescia è stata sottoscritta una convenzione (nella foto a lato) con le firme dal presidente della Provincia Pier Luigi Mottinelli e dai presidenti delle cinque Comunità montane bresciane: Valle Camonica (Oliviero Valzelli), Valsabbia (Giovanmaria Flocchini), Sebino bresciano (Paola Pezzotti), Parco Alto Garda (Davide Pace) e Valtrompia (Massimo Ottelli). Il presidente Mottinelli ha illustrato le modalità, gli investimenti e una progettualità ad ampio raggio lungo un arco temporale di 5 anni per le strade intercomunali, vie di comunicazione che assumono, a seconda dei casi, valenza turistica e un’alternativa ad alcune grandi direttrici del traffico bresciano. I fondi erogati dalla Provincia, 500mila euro ogni anno per i prossimi cinque, andranno ad aggiungersi ai 500mila euro destinati agli enti compensoriali e ai Comuni per la progettazione e manutenzione delle strade intervallive.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136