QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Valle Camonica Servizi Vendite riferimento dell’intera valle. Intervista al direttore Ghirardi, le novità

lunedì, 4 aprile 2016

Darfo Boario Terme – Valle Camonica Servizi Vendite è un punto di riferimento per oltre 40 Comuni, da Rogno a Ponte di Legno, e migliaia di camuni. Le nuove normative con la liberalizzazione del mercato offrono nuove opportunità per la società di Darfo Boario Terme (Brescia) con un fatturato annuo di 44 milioni di euro, una quindicina di dipendenti e due sportelli, uno a Darfo e l’altro a Edolo. In questi giorni sta arrivando nelle case delle famiglie camune la nuova bolletta 2.0, una novità assoluta per i camuni.Direttore VCSV - Roberto Ghirardi 1

Di seguito l’intervista al direttore di Valle Camonica Servizi Vendite, Roberto Ghirardi.

Direttore, qual è il futuro per Valle Camonica Servizi Vendite?     “Lo stiamo costruendo in questi anni. La legge e i decreti Bersani e Letta hanno imposto alle aziende una serie di adempimenti, però offrono opportunità di mercato che stiamo cercando di cogliere. Negli scorsi anni c’è stata la divisione di Valle Camonica Servizi, una indirizzata alla produzione e l’altra alla commercializzazione. La Società che dirigo si occupa di questa seconda parte”.

Le novità della liberalizzazione del mercato dell’energia?
“Ha rimesso in gioco tutte le aziende, occorre curare tutti i particolari, seguire, direi fidelizzare, la clientela, inoltre è il prezzo che fa il mercato e questo Valle Camonica Servizi Vendite lo sta attuando nel migliore dei modi, seguendo le indicazioni dell’Autorità per l’energia elettrica ed il gas. Certamente la nuova normativa offre anche a noi delle possibilità: ad esempio quello di allargare il mercato, la legge da un lato ha cambiato le regole, dall’altro ha offerto a tutte le aziende chance di sviluppo”.

Come vi siete strutturati?
“Abbiamo ereditato il pacchetto clienti, che sono divisi tra utenti-famiglie e utenti-imprese. Inizialmente seguivamo il settore gas, poi – con i decreti legislativi – si è aperta l’opportunità di entrare nel mercato dell’energia e siamo soddisfatti della risposta che abbiamo avuto. I primi passi sono buoni certamente dobbiamo fare ancora tanto cammino”.

Dove e in quale direzione?
“Il nostro core-business è in Valle Camonica, abbiamo implementato l’attività in tutti i Comuni per la commercializzazione del gas, invece per l’energia ci sono ancora zone – soprattutto in Alta Valle – con potenzialità di sviluppo e di espansione. In quest’ottica abbiamo due sportelli (Darfo ed Edolo ndr.) in cui le famiglie e i cittadini camuni si possono recare per informazioni o per effettuare pagamenti, oltre a nostri dipendenti che seguono la clientela, prevalentemente con attività imprenditoriali e commerciali”.

La novità del 2016 è la bolletta 2.0, più semplice e chiara?
“Si, è una novità assoluta. La nuova bolletta sta arrivando nelle case in questi giorni e indicherà a ogni utente il costo dell’energia pagata, quella che effettivamente resta a Valle Camonica Servizi Vendite, e tutti gli altri oneri che non dipendono da noi. A nostro parere un servizio più chiaro facilita anche l’utente, che ha ben chiaro quanto ha consumato, quanto spende e la ripartizione delle spese. Lo studio della bolletta è stato realizzato coinvolgendo i clienti, le persone che utilizzano il servizio luce e gas. E’ stato fondamentale capire il loro punto di vista e le loro esigenze”.

Come si legge la nuova bolletta?
“La nuova bolletta è realizzata con un nuovo formato più snello, semplice, chiaro, e con più informazioni utili per la gestione della propria utenza luce e gas. La novità che riguarda le famiglie e le piccole imprese, è frutto di un ampio percorso avviato dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas che la società Valle Camonica Servizi Vendite ha accolto positivamente dando cosi l’addio alle vecchie bollette”.

Avete utilizzato dei colori diversi per bolletta della luce e gas?
“Due sono i colori utilizzati per distinguere i servizi: verde per la luce e blu per il gas. Inoltre sono stati messi in evidenza le informazioni principali come i Smc ed i Kwh fatturati, il totale da pagare e nuovi grafici che  evidenziano subito le quattro principali voci di spesa: il totale della materia prima gas/energia, il totale delle spese per il trasporto e gestione del contatore, gli oneri di sistema ed infine le imposte e le tasse che gravano sulla bolletta”.

In evidenza ci sono anche i prezzi applicati?
“Uno spazio importante è dedicato all’offerta sottoscritta dove sarà possibile leggere il nome della propria offerta e le sue principali caratteristiche. In particolare Valle Camonica Servizi Vendite, per una maggiore trasparenza nei confronti del territorio, ha scelto di mantenere l’indicazione dei prezzi applicati, nonostante la norma non lo renda obbligatorio.

Presenti anche rappresentazioni grafiche utili per monitorare e controllare i propri consumi. Una guida alla bolletta che chiarisce tutte le novità è disponibile presso gli sportelli della società di Darfo e di Edolo e sul sito vcsvendite.it nella dedicata sezione “Bolletta 2.0” dove è possibile trovare anche un glossario che chiarisce i principali termini utilizzati nelle bollette”.

Dottor Ghirardi, in quale direzione sta andando Valle Camonica Servizi Vendite?                                                                                                       “Il percorso è tracciato e c’è una data segnata sul nostro calendario: è il 1° gennaio 2018, quando entrerà in vigore la nuova direttiva dell’Unione Europea sull’energia e il cliente avrà un ruolo importante. Noi – con il lavoro svolto in questi anni e anche la novità della nuova bolletta 2.0 – ci stiamo preparando al meglio a quella data. E Valle Camonica Servizi Vendite avrà un ruolo importante e sarà un riferimento per l’intera valle”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136