QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Valle Camonica, raffica di furti in abitazioni. Cresce l’allarme

mercoledì, 13 novembre 2013

Breno – Cresce l’allarme e la paura in Valle Camonica. Da alcune settimane sono in aumento i furti nei paesi camuni. Presi di mira in particolare le abitazioni private, nella fascia oraria dalle 18 alle 19 e nella notte. I colpi sono numerosi e le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli per smascherarli. Finora hanno preso di mira Borno, Ossimo, Edolo, Pian Camuno, Cedegolo e Niardo. L’ultimo in ordine di tempo a Cividate Camuno dove è stata visitata la casa del vicesindaco Fabio Gelfi.

furto-casa

Le modalità sempre le stesse, con i furti messi a segno per rubare pochi spiccioli e qualche gioiello. “Ladri di polli”, come li hanno definiti in valle o anche banda del forellino per le modalità d’ingresso in casa: il forellino nella serratura e poi la porta che si apre con la possibilità di compiere razzie. Nella villa del vicesindaco Gelfi il furto è stato messo a segno di pomeriggio con furti di oro e gioielli. Sono in corso le indagini dei carabinieri. I cittadini chiedono di fermare l’offensiva dei ladri e sono stati potenziati i controlli con posti di blocco da patte dei carabinieri in tutta la valle.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136