QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: pioggia di soldi per interventi nelle scuole primarie e secondarie, da settembre aprono i cantieri

martedì, 26 agosto 2014

Darfo Boario Terme – Sarà un autunno di lavoro nelle scuole. Infatti il piano del Governo Renzi dedicato all’edilizia scolastica prevede una serie di interventi negli istituti della Valle Camonica. E’ stato pubblicato l’elenco dei Comuni che potranno beneficiare dei finanziamenti statali per il progetto ‘Scuola sicure’: quattrocento milioni di euro destinati a 1.639 interventi.

In provincia di Brescia sono in programma interventi per oltre otto milioni di euro, per complessivi sessantatré cantieri aperti da trentotto Comuni. La novità annunciato dal Ministero all’Istruzione è “l’affidamento dei lavori che deve avvenire entro il 31 dicembre 2014, pena la revoca del finanziamento”.  I fondi assegnati sono pari all’importo richiesto, ma “eventuali economie derivanti dal ribasso d’asta non sono nelle disponibilità degli enti per ulteriori spese”. Se ci saranno risparmi, i soldi rimasti serviranno a finanziare altri intervenPonte di Legno - scuola elementare 1ti rimasti esclusi dalla graduatoria (Nella foto la scuola elementare di Ponte di Legno inserita nei finanziamenti del governo Renzi).

In Valle  Camonica sono previsti i seguenti interventi: Berzo Demo, Primaria ‘Golgi’, (192.305 euro),  Secondaria di primo grado ‘Pietro da Cemmo’ di Capo di Ponte (36.000 euro), Primaria (13.000 euro), Darfo Boario Terme, Primaria di Erbanno (193 mila euro), Esine, Scuola Materna della frazione Sacca (39.515 euro), Primaria ‘Aldo Moro’ di Malonno (155 mila euro); Marone, Primaria ‘M.M. Guerini’ (61.439 euro), Secondaria di primo grado ‘Pietro da Marone’ (170.936  euro),  Monno, Primaria (77.260 euro),  Primaria di Piamborno (216.500 euro),  Ponte di Legno,  Primaria e Secondaria (338 mila euro).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136