QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: pienone sulle piste e rientro a passo d’uomo sulla statale 42. FOTO

domenica, 21 febbraio 2016

Passo Tonale – Sole e pienone sulle piste di Ponte di Legno e Passo Tonale, poi il rientro a passo d’uomo. Quella odierna è stata una giornata straordinaria (ed eccezionalmente calda con punte di oltre 10 gradi) per gli appassionati dello sci che frequentano l’Alta Valle con code agli impianti in mattinata, gare e prove sia al Tonale che a Ponte di Legno, il divertimento skicross. Il comprensorio Adamello Ski è stato dunque preso d’assalto.

 

Poi il rientro a passo d’uomo per i turisti dall’Alta Valle Camonica in alcuni tratti della Statale 42 del Tonale. I rallentamenti si sono registrati lungo la statale 42 del Tonale, prima all’altezza di Edolo, poi tra Esine e Piancamuno. Nel primo caso i problemi erano legati all’attraversamento del centro di Edolo, in particolare la galleria, al centro di un progetto di sistemazione. Il passaggio di un’auto e un bus è impossibile e difficoltà nascono al passaggio di due auto di medio grandi dimensioni.

A Malonno, dopo l’accordo tra il sindaco del paese e i primi cittadini dell’Alta Valle, i problemi del traffico dei giorni festivi sono stati superati: il semaforo lampeggiante con il presidio degli agenti della Polizia provinciale pronta a intervenire in caso di necessità non sta creando nelle ultime settimane grandi difficoltà.

Nel pomeriggio e in serata le code si sono formate per l’elevato flusso d’auto in direzione della Bassa valle e le code si sono formate anche all’altezza di Esine e per una ventina di chilometri della statale 42. A provocare i primi rallentamenti anche due tamponamenti d’auto, senza però feriti. I problemi al traffico nei punti caldi – in particolare tra Esine e Piancamuno – sono stati risolti attorno alle 21.30.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136