QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: iniziativa del Cai per la tutela dell’ambiente

mercoledì, 5 giugno 2013

Ponte di Legno- La difesa dell’ambiente montano è da sempre uno dei cavalli di battaglia del Club Alpino. Le sezioni camune del Cai hanno presentato un’iniziativa proprio per il rispetto del territorio:  la commissione Tutela Ambiente Montano (Tam) ha infatti lanciato un progetto per ricevere segnalazioni di cittadini, turisti, soci ed appassionati, per presentare poi gli elementi di criticità agli enti predisposti.images

Chiunque sia interessato a migliorare la situazione del territorio camuno, può inviare la propria richiesta/lamentela attraverso il modulo predisposto, dal titolo “Segnalazione di criticità ambientale”.

All’interno di questo progetto il Cai, attraverso la Tam, ha rimarcato alcuni dei problemi noti nei paesi montani come la presenza di mezzi motorizzati in luoghi dove non ci dovrebbero essere: quella della presenza abusiva dei mezzi è una delle voci che compare nel modulo di segnalazione. Strade abusive, limiti di velocità superati, quad e fuoristrada sono altri aspetti da moderare secondo il Cai che cerca l’apporto della popolazione.

L’iniziativa della Tam mira a salvaguardare le bellezze e il fascino del territorio bresciano. I moduli possono essere richiesti nelle sedi del Cai, a Bienno, Borno, Breno, Cedegolo, Darfo, Edolo, Lovere, Pisogne e Ponte di Legno e consegnati nelle sedi stesse. Le segnalazioni verranno inviate alle autorità competenti successivamente.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136