QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Alta Valle Camonica, una domenica paradossale sulla Statale 42

lunedì, 11 dicembre 2017

Valle Camonica – Numerose immagini e foto di camuni e turisti descrivono la domenica di totale delirio appena terminata in Alta Valle Camonica sulle strade nel rientro dal lungo ponte dell’Immacolata. Le giornate da bollino nero ci sono sempre state e sempre ci saranno, e disagi si riscontrano da sempre – compresa la giornata di ieri – in tutte le vallate alpine. Valtellina, Trentino, rientri dalla Svizzera – spesso presa a modello in svariati ambiti – Autostrade intasate: sciatori e turisti da sempre sono attesi a rientri difficoltosi dalle località turistiche e coloro che rientrano in giornate ‘di fuoco’ si prendono rischi sui tempi di percorrenza. E anche ieri è stato così praticamente ovunque, con code chilometriche su gran parte del Nord Italia.

Neve località Iscla 1Quanto accaduto tra il Passo Tonale e Malonno ha però superato ogni limite dell’immaginazione. L’emergenza non si è limitata ad un presunto ‘controesodo massiccio in orario di punta’ come potrebbe accadere al termine della giornata sciistica, specie nelle domeniche o nei weekend invernali: l’emergenza scatta già in mattinata, quando non nevica ancora, e si protrae senza alcun accorgimento per arginarla fino a pomeriggio inoltrato, con colonne di veicoli fermi per ore e ore, totale assenza di interventi da parte di amministratori e forze dell’ordine, sotto una copiosa nevicata per la quale sono scarseggiati anche i passaggi dei mezzi spargisale in una situazione che ha assunto contorni paradossali se rapportata alle ambizioni ‘turistiche’ che alimentano e arricchiscono una zona che punta ad essere tra le aree top del panorama alpino. Turisti e camuni in viaggio sono stati completamente abbandonati al loro destino.

Neve statale 42 -

Nel racconto di numerosi viaggi con percorrenza media di cinque ore da Temù a Darfo, l’unico vigile visto sul campo nel pomeriggio è stato a Edolo.

E’ dunque mancata la gestione complessiva dell’emergenza. Nelle due foto la situazione di paralisi assoluta sulla Statale 42 del Tonale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136