QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Valle Camonica: il manager della sanità camuna, Renato Pedrini, bocciato dai saggi

domenica, 13 dicembre 2015

Esine – Il direttore generale dell’Asl Vallecamonicasebino escluso dalla short list, non ricoprirà alcun incarico nella sanità lombarda dal 1 gennaio 2016, quando entrerà in vigore la riforma sanitaria. Il quizzone dei manager della sanità, che è stato effettuato la scorsa settimana, ha riservato novità. Infatti sono stati bocciati più della metà degli attuali direttori generale di Asl e Aziende Ospedaliere. (Qui gli sviluppi)

Renato Pedrini (nella foto), ora al vertice dell’Asl Valcamonica, vista la proveRenato Pedrini 1nienza e la nascita dell’ATS della montagna, ambiva a un ruolo importante nel nuovo organismo che avrà sede a Sondrio, con un direttore, e un vice a Breno (Brescia). L’ATS sarà vasta e ricoprirà un territorio compreso tra l’Alto Lario, Val Chiavenna, Valtellina, Valle Camonica e valli bergamasche.

Ha superato il quizzone Carmelo Scarcella dell’Ats bresciana e adesso attende la decisione dei vertici del Pirellone che dovrebbe essere presa nella prossima setitmana. Su Scarcella pende però un veto espresso dalla lista M5Stelle che ha chiesto il rinnovamento dei vertici della sanità bresciana.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136