QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: arresti per spaccio al lago Moro, minorenne pakistano per tentato furto a Capo di Ponte

lunedì, 17 agosto 2015

Darfo Boario Terme – Controlli dei carabinieri della Compagnia di Breno (Brescia) nel weekend di Ferragosto, con arresti per spaccio e tentati furti.

A Darfo Boario Terme, in località Capo di Lago, i carabinieri della stazione di Darfo (BrCarabinieri - foto nuova10escia), nel corso di un servizio finalizzato al contrasto del consumo e spaccio di stupefacente, hanno arrestato in flagranza di reato – in concorso, B.N., 21 enne, B.E., 23 enne, entrambi italiani e residenti in Valle Camonica, per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli stessi controllati nella zona antistante il lago Moro, venivano trovati in possesso di modica quantità di stupefacente del tipo marijuana.

Nel corso della successiva perquisizione locale, eseguita nella loro residenza, venivano rinvenuti 14 grammi circa di stupefacente del tipo hashish, 315 grammi marijuana essiccata, una stanza adibita a serra, munita di ventilatore, deumidificatore, sistema di illuminazione e sistema di riscaldamento, per la coltivazione e l’essicazione della cannabis indica, 5 piante di cannabis coltivate in giardino, con impianto di irrigazione, prodotti fertilizzanti per la coltivazione, un bilancino elettronico e materiale atto al confezionamento dello stupefacente.

Inoltre, nel corso delle operazioni, venivano denunciati alla Procura, G.D. 53enne, per concorso nello spaccio e B.G.P., 54enne, sempre italiani, per omessa denuncia di materie esplodenti, in quanto a suo carico venivano rinvenuti alcuni proiettili per moschetto Carcano. L’autorità Giudiziaria con rito direttissimo ha convalidato l’arresto disponendo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria e il rinvio del processo.

Invece a Capo di Ponte (Brescia), i carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto, in ottemperanza ad ordine di custodia cautelare in carcere, in sostituzione della misura di collocamento in comunità, cui era sottoposto per il reato di furto, M.M. cittadino pakistano 17enne, residente nella provincia di Brescia. Lo stesso aveva cercato di perpetrare un furto, violando gli obblighi cui era sottoposto. Il 17enne è stato rinchiuso nel carcere per minorenni “Beccaria” di Milano.

ALTRI ARRESTI A GARDONE VAL TROMPIA

E’ di due persone arrestate il bilancio di un apposito servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti dispiegato dai carabinieri della Compagnia di Gardone Val Trompia: in serata i militari della Stazione di Gardone Val Trompia traevano in arresto un 45enne residente a Bovegno poiché, a seguito di apposito servizio di osservazione, sottoposto a perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di 145 grammi circa di sostanza stupefacente tipo “hashish” e un bilancino di precisione. Accompagnato in regime di detenzione domiciliare veniva poi sottoposto, nella mattinata del 16 agosto, al rito direttissimo che ne disponeva gli arresti domiciliari.

Sempre in serata i militari della stazione di Gussago traevano in arresto un 40enne lì residente poiché, a seguito di apposito servizio di osservazione, sottoposto a perquisizione personale e veicolare veniva trovato in possescarabinieri Gardone - drogaso di 2 grammi circa di sostanza stupefacente tipo “cocaina”, confezionata in due dosi. La successiva perquisizione domiciliare consentiva agli operanti di rinvenire ulteriori 10 grammi circa di analogo stupefacente e 240 grammi circa di sostanza da taglio. Accompagnato in regime di detenzione domiciliare veniva poi sottoposto, nella mattinata del 16 agosto, al rito direttissimo che disponeva, anche per lui, gli arresti domiciliari.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136