QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica, evasione dai domiciliari e 28enne con cocaina: due operazioni con arresti da parte dei carabinieri

martedì, 4 aprile 2017

Darfo – Due operazioni e altrettanti arresti in Valle Camonica da parte dei carabinieri.

DARFO BOARIO TERME, ARRESTATO UN CITTADINO STRANIERO PER EVASIONE DAGLI ARRESTI DOMICILIARI

CARABINIERI LARGEA Darfo Boario Terme (Brescia), i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto un cittadino peruviano 26enne per “evasione dagli arresti domiciliari”. Il giovane sottoposto al regime degli arresti domiciliari in Darfo Boario Terme, per reati in materia di stupefacenti e altro, controllato da una pattuglia dell’Arma di Darfo Boario Terme, non è stato trovato in abitazione. Durante le successive ricerche è stato rintracciato in una via cittadina. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto.

PIAN CAMUNO, UN ARRESTO PER STUPEFACENTI

A Pian Camuno (Brescia), i Carabinieri della Stazione di Pisogne, hanno tratto in arresto un cittadino italiano 28enne residente a Pian Camuno, per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” e “resistenza a Pubblico Ufficiale”. Il giovane a bordo della propria autovettura, nel tentativo di eludere un posto di controllo in corso da parte di una pattuglia dell’Arma di Pisogne, si è dato alla fuga. Inseguito e rintracciato pochi minuti dopo nella località “Beata” di Pian Camuno, unitamente ad altri giovani che si trovavano sul veicolo, è stato trovato in possesso di quattro grammi circa di sostanza stupefacente del tipo cocaina, che deteneva in una tasca dei pantaloni in un sacchetto. Nel tentativo di disfarsi dell’involucro, lanciandolo lontano, il giovane ha spintonato i militari contro il mezzo di servizio. E’ stato quindi bloccato e lo stupefacente recuperato. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136