QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica, droga e non solo: blitz, arresti e una denuncia da parte dei carabinieri

sabato, 29 aprile 2017

Darfo – Negli ultimi giorni numerosi blitz dei carabinieri in Valle Camonica: complessivamente sono cinque gli arresti.

CARABINIERI LARGEESINE: ARRESTO PER STUPEFACENTI

A Esine, i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto P.A., 36enne residente a Incudine, pregiudicato e tossicodipendente, per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. Il suddetto, presso l’area di servizio “Toroselle” adiacente la Strada Statale 42 del Tonale e della Mendola, è stato sorpreso mentre cedeva una dose di stupefacente del tipo eroina, del peso di mezzo grammo circa ad un acquirente. Sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di ulteriore 5 grammi circa di eroina, 2 grammi di hashish e un flaconcino di metadone. Il tutto sottoposto a sequestro. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto, disponendone la liberazione e il rinvio del processo ad altra data.

PISOGNE: I CARABINIERI ESEGUONO UN ARRESTO IN ESECUZIONE DI PROVVEDIMENTO DELL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA

A Pisogne, i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto V.E. 42 enne residente a Bergamo, con domicilio a Pisogne, pregiudicato, in esecuzione di ordine per l’espiazione di pena detentiva in regime della detenzione domiciliare. Il suddetto che dovrà scontare la pena di 11 mesi e 28 giorni di reclusione per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni aggravate commesse nella provincia di Lecco nel 2007, è stato tradotto agli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

DARFO BOARIO TERME: UN ARRESTO DEI CARABINIERI PER FURTO

A Darfo Boario Terme, i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto A.E. 55 enne, cittadina italiana, pregiudicata, residente a Darfo B.T., per “furto aggravato”. La donna, all’interno del supermercato “Iperal” del centro commerciale “Adamello”, dopo avere rimosso i dispositivi antitaccheggio, si è impossessata di vari indumenti e cosmetici, per una valore complessivo di 380 euro, venendo fermata dalla pattuglia dei Carabinieri intervenuta su segnalazione del personale dell’esercizio commerciale. La refurtiva è stata restituita ai proprietari. Processata per direttissima nella mattinata del 28 aprile 2017, l’Autorità Giudiziaria l’ha condannata a cinque mesi di reclusione, 200 euro di multa, pena sospesa e rimessa in libertà.

DARFO BOARIO TERME: I CARABINIERI DEL NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DELLA COMPAGNIA DI BRENO ESEGUONO UN ARRESTO PER STUPEFACENTI

A Darfo Boario Terme (Brescia), i Carabinieri del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Breno, hanno tratto in arresto N.P. 68enne pluripregiudicato, residente nella cittadina, sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale, per “spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. L’uomo è stato sorpreso mentre cedeva una dose di stupefacente del tipo marijuana, del peso di 3 grammi circa, ad un acquirente. Nel corso delle successive perquisizioni personale e domiciliare sono stati rinvenuti, a carico dell’uomo, ulteriori 10 grammi di marijuana, un bilancino elettronico di precisione e la somma di 80 euro ritenuta provento dell’attività illecita. Il tutto sottoposto a sequestro. Nella mattinata del 28 aprile 2017 l’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto, disponendo la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria e il rinvio del processo ad altra data. L’acquirente verrà segnalato agli organi competenti quale assuntore di stupefacenti.

DARFO BOARIO TERME: UN ARRESTO DEI CARABINIERI PER STUPEFACENTI

A Darfo Boario Terme, i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto C.M. 52enne residente nella cittadina, per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. La donna, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stata trovata in possesso di 40 grammi circa di marijuana, suddivisa in alcuni involucri, la somma di 1.425 euro ritenuta provento dell’attività illecita e materiale atto al confezionamento. Il tutto sottoposto a sequestro. Nel corso delle operazioni è stato denunciato in stato di libertà per lo stesso reato A.E., 21 enne di nazionalità bosniaca, residente a Darfo in quanto accertato che in passato aveva concorso con la persona arrestata nell’attività di spaccio e segnalato quale assuntore di stupefacenti un acquirente. Processata per direttissima, l’Autorità Giudiziaria l’ha condannata alla pena di 5 mesi e 10 giorni di reclusione, 800 euro di multa, pena sospesa e disposta la remissione in libertà.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136