QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: domenica speciale tra visite guidate, rassegna “Del bene e del bello” e passeggiata enogastronomica

domenica, 19 ottobre 2014

Valle Camonica – Prosegue con grande successo la rassegna “Del Bene e del Bello”, che festeggia quest’anno la sua decima edizione, coinvolge nei week end di ottobre i Comuni del territorio della Valle Camonica e del Sebino con una serie di proposte di valorizzazione del territorio camuno.

Oggi il tema è : Cultura, turismo e territorio. Ricchissimo e vario il patrimonio che la Valle Camonica offre al turista. Anzitutto, ci sono i percorsi storici, che partono con le incisiCase di Viso mangia e vai 30oni rupestri, il primo sito italiano dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco, e proseguono con i resti della civiltà romana, le Pievi medievali, la straordinaria stagione pittorica rinascimentale che ha in Pietro da Cemmo e Romanino due campioni, il Settecento delle sculture lignee e l’Ottocento delle fabbriche. Mostre d’arte, visite guidate e passeggiate, pubblicazioni, concerti: tanti gli appuntamenti che esprimono questa dimensione della valle. Con una nota particolare per le iniziative in memoria di Franca Ghitti, artista camuna di respiro internazionale, capace di interpretare la sua terra in dialogo con la tradizione artigianale delle fucine e con la moderna produzione industriale.

In questo contesto sono promosse una serie di visitate guidate, tra cui quella di Ponte di Legno, nei luoghi frequentati dal Beato Paolo VI. La visita è curata dall’artista camuno Edoardo Nonelli e il ritrovo è fissato alle 15 a Poia. La manifestazione si è imposta negli anni come un momento irrinunciabile della programmazione culturale, capace di rendere accessibili siti di alto interesse artistico non sempre fruibili durante l’anno.

PASSEGGIATA GASTRONOMICA A CIMBERGO E PASPARDO 

La “Mangialonga” è una passeggiata gastronomica di 15 chilometri organizzata dall’associazione “Uomo e territorio Pro Natura” con il Parco Adamello, il Comune, il Consorzio della castagna, L’Ostello del Pittore e i rifugi Colombè e De Marie. L’appuntamento è per oggi, il percorso di svolge tra Cimbergo e Paspardo, un tour tra rifugi e malghe, assaporando i sapori del territorio, ogni piatto vedrà un protagonista comune, la castagna. Il percorso è suddiviso in quattro tappe:  la partenza è fissata per le 9, nel pomeriggio, tra la terza e la quarta tappa i partecipanti potranno assistere al rilascio in libertà di un allocco, che era ospitato presso il Centro Recupero animali selvatici del Centro Faunistico.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136