QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica divisa sulla viabilità agro-silvo-pastorale

giovedì, 3 aprile 2014

Valle Camonica – Valorizzazione del patrimonio agro-silvo- pastorale. Con il progetto di legge, in discussione nella riunione del Consiglio Regionale Lombardo martedì prossimo, s’intendono modificare alcuni articoli della LR 31/2008 “Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale” concernenti la viabilità agro-silvo-pastorale.

LA NOVITA’
La norma vigente parla di “viabilità agro-silvo-pastorale …” ai commi 3 e 4 e vieta il transito dei mezzi motorizzati su tali strade, sulle mulattiere e sui sentieri nonché in tutti i boschi e nei pascoli ad eccezione di quelli di servizio, di quelli autorizzati dalla Regione sui terreni appartenenti al patrimonio forestale della stessa e di quelli autorizzati in base al regolamento comunale.
Con la proposta di modifica si vuole introdurre una deroga per consentire agli enti proprietari di autorizzare il transito temporaneo di mezzi motorizzati in base a un regolamento regionale da definire.

LE POLEMICHE
E’ evidente come l’effetto di tale attività avrebbe ripercussioni per le condizioni del sentiero, della mulattiera, del bosco e del pascolo. In Consiglio regionale ci sarà bagarre sulla circolazione di mezzi motorizzati sui sentieri, con un impatto estremamente negativo sul delicato ambiente naturale, su fauna e in termini di inquinamento dell’aria e a livello acustico.
Infine le associazioni sottolineano l’incompatibilità fra escursionismo e motociclismo su terreno comune, che appare un paradosso rispetto agli innumerevoli progetti ed attività, anche in capo a Regione Lombardia, per la promozione e per lo sviluppo del turismo dolce. L’assemblea regionale sembra divisa su questo progetto di legge e molto probabilmente potrebbe esserci un rinvio per un approfondimento dei temi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136