QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica, contributi dalla Regione ai piccoli Comuni. Soddisfatta Martinazzoli

mercoledì, 18 dicembre 2013

Valle Camonica –  Approvato ordine del giorno della Lega Nord per i piccoli Comuni. Via libera dal Consiglio Regionale della Lombardia a un ordine del giorno al bilancio di previsione relativo alla situazione dei piccoli Comuni, presentato dal consigliere della Lega Nord, Donatella Martinazzoli.  Potrebbero arrivare vantaggi per i paesi Camuni, in particolare quelli con meno di mille abitanti.
“I comuni più piccoli – ha affermato Donatella Martinazzoli – sono quasi tutti ubicati in zone montane o valligiane, con scarsità di servizi e di risorse e proprio per questo motivo, i piccoli centri vivono un fenomeno di progressivo spopolamento e di difficoltà abitativa. Si tratta di una situazione che sta assumendo proporzioni sempre più evidenti, anche a causa della crisi  economico-finanziaria.”

“I municipi di piccola dimensione – continua Martinazzoli – si trovano spesso in condizione di forte diBreno-Giardinosagio e di profondo abbandono, derivanti dalla mancata od inefficiente fornitura di servizi pubblici al cittadino, indispensabili e meritori, a causa della scarsità di fondi.

Benché gli stessi siano stati sottratti al rigido regime del patto di stabilità, tuttavia non hanno incentivi ed aiuti a sufficienza per garantire ai loro abitanti un adeguato livello di offerta dei servizi pubblici al cittadino. In concreto si pensi alla mancanza di qualità dei servizi socio-sanitari, o al ritardo della vitalità culturale o ancora al rallentamento del dinamismo economico-occupazionale. Con l’ordine del giorno, approvato dall’aula del Consiglio Regionale, chiediamo alla Giunta di sostenere i piccoli comuni, realtà di cui ne sono ricche le nostre vallate alpine perché, così facendo, aiutiamo i cittadini e le famiglie che vi risiedono. “ “L’ordine del giorno – conclude Martinazzoli – chiede attenzione anche per i piccoli e medi comuni al di sopra del 1000 abitanti, affinché Regione Lombardia solleciti il governo ad allentare il patto di stabilità senza effettuare tagli lineari iniqui e dannosi per i comuni virtuosi.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136