QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: il cadavere trovato nei boschi di Lozio è di don Giulio Corini, parroco di Mura

sabato, 13 settembre 2014

Lozio – Intervento a Lozio per il recupero di un uomo, 67enne deceduto, ritrovato in mattinata da un gruppo di escursionisti lungo il sentiero che conduce da Sommaprada a Santa Cristina, a 1000 metri di quota. Probabile causa della morte un malore.

intervento soccorso alpino cnsas

Sul posto una decina di tecnici CNSAS, appartenenti a diverse Stazioni della V Delegazione Bresciana, alcuni provenienti anche dalla VI Orobica; il SAGF della Guardia di Finanza; la Protezione Civile di Lozio; i vigili del fuoco e un loro elicottero da Varese. Il recupero è avvenuto per mezzo del gancio baricentrico, poi la salma è stata trasportata in camera mortuaria.

L’uomo che ha perso la vita ai piedi della Concarena è don Giulio Corini, parroco di Mura, in Valsabbia, accorso in cerca di funghi. Secondo gli investigatori, la morte del sacerdote risalirebbe a venerdì sera. Il “prete della montagna”, con un passato in parrocchia proprio a Lozio, si era incamminato verso il rifugio Laeng. Originario di Concesio, don Giulio era molto conosciuto in tutto il Bresciano, anche in Valle Camonica.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136