QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: carabinieri salvano la vita a una bambina di 11 mesi

venerdì, 9 ottobre 2015

Breno – I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Breno (Brescia) hanno salvato una bambina di 11 mesi.carabinieri posti di blocco 1

I FATTI
L’altra sera, mentre i militari si trovavano di pattuglia sulla strada statale 42, all’altezza del comune di Darfo Boario Terme (Brescia), un’autovettura ha lampeggiato con i fari in maniera insistente.

Alla guida c’era una donna di origine bosniache ma da tempo residente a Artogne (Brescia), in stato di disperazione: scesa dall’auto civile, è salita precipitosamente e urlando sul mezzo militare chidendo aiuto.

I militari si sono accorti che aveva con sè la figlioletta di undici mesi cianotica e totalmente priva di sensi. Immediatamente i carabinieri sono partiti, a grande velocita’ nonostante la forte pioggia, con sirene e lampeggianti in funzione alla volta dell’ospedale di Esine.

Nel frattempo, la centrale operativa di Breno ha avvertito l’ospedale dell’emergenza pedriatica in arrivo e ha fatto bloccare dalla pattuglia della stazione di Esine la rotonda che conduce all’ospedale in maniera da agevolare l’arrivo dei colleghi.

Appena arrivati in Pronto Soccorso vi era gia’ ad attenderli i medici e il pediatra allertato dalla centrale operativa di Breno. La bambina e’ apparsa subito in condizioni critiche per le convulsioni febbrili tanto da dovere essere rianimata. Le procedure di rianimazione hanno avuto successo: sarebbe bastato qualche minuto di ritardo per un epilogo nefasto.

La donna aveva lasciato in macchina il marito e padre della bambina (anche lui di origini bosniache) e il loro figlio di tre anni. Sotto shock e incapace di guidare, l’uomo si è ripreso alla notizia che tutto era finito per il verso giusto. La bambina e’ stata ricoverata e le sue condizioni sono in miglioramento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136