QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

BIM e Comunità Montana rilanciano su energie rinnovabili e Distretto culturale camuno

mercoledì, 30 dicembre 2015

Breno –  Le assemblee del Bim e della Comunità Montana Valle Camonica hanno approvato una serie di interventi per il 2016, legati alle energie rinnovabili e al Distretto Culturale Valle dei Segni.

comunità montana vallecamonica

Nel primo caso il Bim prevede la disponibilità di 20 milioni di euro, a saldo zero per l’Ente, per i Comuni che investono nei settori dell’idroelettrico ed eolico; interventi che coinvolgeranno i Comuni della Valle Camonica.

Invece la Comunità Montana ha approvato all’unanimità la proroga per il 2016 del Distretto culturale: il provvedimento è stato illustrato dall’assessore alla Cultura, Simona Ferrarini, che ha anche indicato la proposta di creare una Fondazione, ma il progetto dovrebbe decollare dal 2017 con il coinvolgimento anche di privati. Secondo l’assessore Ferrarini “pubblico e privato devono collaborare”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136