QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: arresto dei carabinieri per armi e denunce per guida in stato di ebbrezza e rissa

lunedì, 30 ottobre 2017

Darfo – Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Darfo Boario Terme (Brescia), nel corso di un servizio specifico, hanno tratto in arresto un 22enne, cittadino italiano, censurato, residente a Breno, per “detenzione di arma clandestina”.

carabinieri controlli notturniA seguito della perquisizione domiciliare è stata rinvenuta una pistola lanciarazzi dotata di tromboncino avvitabile, una pistola a tamburo cal. 38, n. 7 proiettili cal. 38 a salve nonché grammi 1 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”. Arresto convalidato.

Lo scorso fine settimana inoltre, i Carabinieri del Nucleo Operativo e radiomobile e l’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Breno, nel corso di un servizio predisposto e svoltosi su tutto il territorio della Valle Camonica, hanno denunciato, poiché trovati alla guida in stato di ebbrezza, otto persone, mentre ne hanno segnalate amministrativamente altre cinque per analogo motivo. Ritirate complessivamente tredici patenti, decurtati 150 punti e  sequestrate, ai fini della confisca, due autovetture.

carI carabinieri della Stazione di Piancogno (Brescia) in collaborazione con quelli del Nucleo Operativo Radiomobile di Breno, hanno denunciato in stato libertà, sei giovani, tuti residenti in Darfo Boario Terme ed Esine, età 18 – 20 anni, per rissa. Per motivi in corso accertamento e in evidente stato di ebbrezza, si sono resi responsabili di una rissa all’interno del MC DONALD’S sito nel Centro Commerciale Adamello di Darfo Boario Terme.

Carabinieri arrestano tre pusher marocchini a Montirone

I Carabinieri della Stazione di San Zeno Naviglio hanno tratto in arresto in flagranza di reato tre spacciatori di origine marocchina di 36, 32 e 29 anni in Piazza Manzoni a Montirone.

I militari, impiegati in un mirato servizio si sono appostati in posizione defilata e hanno avuto modo di osservare, senza essere visti, i movimenti dei tre pusher, che avevano nascosto lo stupefacente nel passaruota della vettura a loro in uso, una Seat Ibiza di colore nero. Aspettato il momento propizio, i Carabinieri sono intervenuti e hanno sottoposto a controllo e a perquisizione i pusher e due acquirenti ai quali era appena stato ceduto lo stupefacente. Sono state sequestrate in totale 10 dosi di cocaina, del peso complessivo di circa 5 grammi e 300 euro in banconote di piccolo taglio, provento dell’attività illecita. I tre spacciatori, due dei quali risultati irregolari sul territorio nazionale, hanno passato la notte in camera di sicurezza e sono stati giudicati mediante rito direttissimo. Arresto convalidato.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136