QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: aquila reale ferita nell’impatto con i cavi dell’alta tensione in cura al Cras di Paspardo

domenica, 20 aprile 2014

Paspardo – Il centro di recupero animali selvatici del Parco dell’Adamello ha in cura un’aquila reale. E’ stata ritrovata sabato in una zona montana sopra Bienno. Secondo quanto finora ricostruito l’esemplare sarebbe stato ferito dall’impatto contro i cavi dell’alta tensione. E’ caduto a terra e un passante l’ha notata e avvisato i veterinari del CRAS di Paspardo che l’hanno presa in cura.

Aquila reale Bienno

Ora il rapace è ricoverato presso il centro del Parco dell’Adamello dove è stato sottoposto alle cure e messo in terapia. I veterinari, prima di iniziare le cure specifiche hanno effettuato delle indagini mediche per capire le reali condizioni del volatile. L’aquila reale è una specie particolarmente protetta dalle norme per la protezione della fauna selvatica. Il rapace ferito verrà ora curato presso il CRAS e dopo un’attenta valutazione si procederà alla sua riabilitazione e al suo rilascio nello stesso habitat dove è stata ritrovata. In  Italia si contano 500 coppie nidificanti e l’80% è insediato sulle Alpi.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136