QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Valle Camonica, abbattuti dieci cinghiali: il piano della Polizia provinciale

giovedì, 7 gennaio 2016

Lozio – Prosegue l’attività della Polizia Provinciale di Brescia per il contenimento dell’offensiva del cinghiale. Il piano predisposto dagli agenti funziona: nel mese di dicembre, nei Comuni di Angolo, Malegno e Lozio, con la collaborazione della squadra “Valcamonec”, sono stati abbattuti dieci cinghiali.

Inoltre in un solo fine settimana, nei comuni di Adro, Paratico e Iseo, con la collaborazione delle squadre “Roki Bello”, “Full”,”Polaveno” e “Ome”, nonché di un gruppo cacciatori di Capriolo, sono stati abbattuti nove cinghiali, di cui un maschio di 145 chili.Nido Cinghiali Edolo - Monno 1

Tutti i capi abbattuti sono verosimilmente frutto di rilasci abusivi, che causano seri danni alle colture agricole e che sono al centro di un piano di selezione e abbattimento. (Nella foto una covata di cinghiali tra Edolo e Monno) .

L’intervento di contenimento del cinghiale interessa tutto il Bresciano e gli agenti della Polizia provinciale, con la collaborazione di cacciatori abilitati e associazioni hanno effettuato un abbattimento programmato, non solo in Valle Camonica e Sebino, ma anche nell’Alto Garda.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136