QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Un mese di cultura: il programma con tutti gli appuntamenti di ottobre a Darfo Boario

domenica, 27 settembre 2015

Darfo – Ottobre, mese di cultura. Alle porte dell’autunno, l’Amministrazione comunale di Darfo Boario terme ha presentato un calendario di incontri a sfondo culturale che vanno dalla musica al teatro, ai libri promosso grazie alla collaborazione con Enti ed Associazioni del territorio.cultura darfo

“La cultura è il centro delle nostre relazioni – dichiara Giacomo Franzoni, Assessore alla Cultura della Città di Darfo Boario Terme -. Cultura, naturalmente intesa come il complesso delle istituzioni sociali, politiche ed economiche, delle attività artistiche che caratterizzano la vita di una determinata società in un dato momento storico (Treccani).

Cultura che è valorizzazione delle espressioni artistiche, sociali e delle tradizioni del nostro territorio”. Una visione, quindi, legata alla promozione delle forme artistiche e dei legami sociali che esprimono le radici del territorio.

Aprirà il mese dedicato alla cultura la premiazione del concorso “Le parole che cantano”, organizzato dall’Associazione culturale Sorgente Idea in collaborazione con il Comune di Darfo Boario Terme.

“Il concorso dedicato ai giovani talenti musicali ha avuto un grande successo –sostiene Diego Minoia, Presidente dell’Associazione Sorgente Idea- La prestigiosa giuria composta da Franz di Cioccio, Omar Pedrini, Oscar del Barba ha valutato più di XXX lavori presentati da giovani che si sono messi alla prova per sfidare sé stessi e il pubblico e hanno beneficiato dei consigli che i professionisti hanno dato loro per migliorare e procedere verso traguardi più avanzati”.
Le premiazioni dei vincitori avranno luogo sabato 3 ottobre presso il Teatro San Filippo con l’esibizione non solo dei giovani artisti.

La sera successiva, domenica 4 ottobre, il Presidente di giuria, Franz Di Cioccio, fondatore, front man e batterista di una delle band che hanno fatto la storia della musica italiana, la Premiata Forneria Marconi, si esibirà, sempre nello stesso teatro, con il suo gruppo “Slow Feet” che vede la presenza di artisti del calibro di Lucio Fabbri, Paolo Bonfanti e Reinhold Kohl.

“Oltre che per l’altissimo livello artistico delle serate- aggiunge Giacomo Franzoni- siamo orgogliosi di aver dato voce alla genialità artistica dei giovani, sottolineando la valenza sociale e culturale della creatività per lo sviluppo delle persone e delle comunità”.

Venerdì 9 ottobre , sempre al Teatro San Filippo continua la grande musica con “SOLO SHOW” di Bobo Rondelli che presenta il nuovo album, decimo della sua carriera, in cui emerge il forte legame con il cinema e la letteratura e traccia il profilo netto di un uomo che descrive la vita quotidiana con amara lucidità e felliniane fughe verso il sogno.

“Lo spettacolo musicale che salirà sul palco del San Filippo-continua l’Assessore Franzoni- è inserito nel Festival “Dallo Sciamano allo showman” la rassegna che trae ispirazione dal nostro più prezioso patrimonio (le incisioni rupestri) e lo porta nella realtà artistica attuale. Il Festival ha dedicato alla nostra città due date, la prima delle quali ha segnato un grande successo”.

Altrettanto significativo il successo che si augura anche al romanzo dello scrittore camuno Lorenzo Raffaini “Amo troppo la vita per riuscire a viverla” che sarà presentato nella serata di sabato 10 ottobre presso la Chiesetta ex Convento nel corso de “Incontri conl’autore” guidato da Andrea De Carlo, lo scrittore milanese i cui romanzi sono tradotti in molti paesi nel mondo.

Ancora territorio e tradizione al centro del concorso “Miglior Orto Alpino” promosso dal Parco dell’Adamello le cui premiazioni si terranno venerdì 16 ottobre nel cuore verde della città, il Parco delle Terme. Il premio nasce dalla volontà di mettere in risalto la tradizione della gestione degli orti anche dal punto di vista dell’ambientazione, dell’estetica contemperando la pratica familiare con il mondo moderno. Un omaggio alle popolazioni valligiane, vero cuore pulsante del territorio.

Ancora di venerdì, ma il 23, nel pomeriggio alle 14,30, nell’ambito della 11^ edizione della manifestazione “Del Bene e del Bello” curata dal Distretto Culturale della Vallecamonica, il secondo appuntamento della città con la visita allo stabilimento di imbottigliamento “Ferrarelle” preceduta da un breve corso in aula sull’acqua minerale e sulle acque presenti a Boario, mentre sabato mattina 24 ottobre sarà la Diamalteria ad aprire le porte ai visitatori curiosi di conoscere i processi di estrazione di malto e ingredienti per l’industria alimentare.

Ancora sabato 24, ma alle 20,45 la Chiesa dei Santi Faustino e Giovita ospiterà il concerto promosso in occasione del 20^ anniversario della nascita del coro “Hope Singer”.

“La visita alle più note aziende darfensi bissa la sua presenza in Del Bene e del Bello in virtù del grande interesse che lo scorso anno ha suscitato questa iniziativa – chiosa Giacomo Franzoni- Inoltre, una grande novità attende la visita alla Diamalteria, ovvero la presentazione della storia della Ledoga prima ora Diamalteria. Una ricerca compiuta in archivi comunali, della Camera di Commercio, che ha coinvolto esperti, studenti, insegnanti nella raccolta di documenti e testimonianze dalla fondazione ad oggi e che riserva inattesi legami con il territorio e la storia che vanno oltre la produzione industriale”.

Nel pomeriggio, la presentazione del volume curato da Susanna Sala Massari (archivista, ricercatrice, curatrice e autrice di molte pubblicazioni) “Roberto Lepetit. Un industriale nella Resistenza” la biografia del fondatore della Ledoga e magnate dell’industria che pagò con la vita il proprio sostegno alla causa partigiana contro il fascismo. Tante testimonianze che restituiscono l’immagine di un uomo senza paura; una figura da ricordare in questo 70^ anniversario della II Guerra Mondiale.

“Darfo Boario Terme vede crescere interesse e sensibilità attorno ai temi artisti, storici e culturali -prosegue l’Assessore alla Cultura cittadino- Questa esperienza viene da lontano, dalle scelte che in questi anni l’Amministrazione comunale ha compiuto con forza e tenacia, orientando gli indirizzi strategici allo sviluppo del territorio in senso turistico e culturale in particolare”.

“Scelte che rafforzano i legami con Enti, Aziende e Associazioni con le quali abbiamo costruito e consolidato legami fattivi e produttivi, proprio a sottolineare l’importanza delle reti attive che sostengono e valorizzano il territorio – conclude Giacomo Franzoni – A loro il nostro più sentito ringraziamento per aver condiviso questo progetto che continua ad aggiungere nuovi tasselli al mosaico della città”.

Calendario Ottobre di Cultura Darfo Boario Terme

3 ottobre ore 20.30 Teatro San Filippo Premiazione concorso “Le parole che cantano”, in collaborazione con Associazione Sorgente Idea

4 ottobre ore 20.30 Teatro San Filippo Concerto: Franz di Cioccio e la sua band “Slow Feet” con Lucio Fabbri, Paolo Bonfanti e Reinhold Kohl, in collaborazione con Associazione Sorgente Idea

3 ottobre ore 20.30 Teatro San Filippo Festival “dallo Sciamano allo Shoman”
Concerto di Bobo Rondelli dal titolo “SOLO SHOW”, in collaborazione con Centro Culturale Teatro Camuno

10 ottobre ore 21,00 Teatro San Filippo Incontro con l’autore Andrea De Carlo e lo scrittore camuno Lorenzo Raffaini, in collaborazione con Distretto Culturale di Valle Camonica

16 ottobre alle Terme di Boario Premiazione concorso Miglior Orto Alpino in collaborazione col Parco dell’Adamello

23 ottobre ore 14.30 Stabilimento Ferrarelle Visita guidata in collaborazione con Distretto Culturale di Valle Camonica – Ferrarelle Spa

24 ottobre ore 14.30 Stabilimento Diamalteria Visita guidata in collaborazione con Distretto Culturale di Valle Camonica – Diamalteria Spa


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136